Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Capodanno 2005 in Libia

Il Mappamondo C.T.A.

Vedi pagina con foto

Libia 27 dicembre 2004 - 12 gennaio 2005

 

Anche quest'anno si parte per lo sconfinato deserto libico, siamo un gruppo di 15 camper per un totale di 38 persone. Dopo il mare in tempesta da Salerno a Tunisi cerchiamo di muoverci rapidamente per recuperare il ritardo di 10 ore. Una piccola sosta per pranzo a Medenine e poi subito alla frontiera libica dove Abdul, il medico che ci ha già accompagnato l'anno passato, ci attende con gran parte dei documenti doganali già pronti. In sole due ore passiamo entrambe le dogane. La perturbazione che ha colpito il mediterraneo arriva fin qui, quando ci fermiamo a Nalut, ormai già nel deserto, ci stupiamo di vedere fiocchi di neve cadere.
Ma i giorni seguenti la temperatura sale e la notte di Capodanno ci trova tutti a mangiare all'aperto intorno al fuoco nel campeggio di Gadames, oasi famosa per la particolare architettura della città vecchia. Quando andiamo a vedere le grandi dune che segnano il confine con l'Algeria, troviamo una festa tuareg, con danze, musiche e sfilate di alteri cavalieri su candidi mehari (dromedari da corsa). Il giorno dopo.ci spostiamo con un lungo trasferimento fino ad oltre mille chilometri dal mare, a Germa, capitale dei Garamanti, che in epoca romana dominavano questa parte del deserto.
Dal 3 al 5 gennaio passiamo 3 giorni nel deserto sui potenti fuoristrada con autisti locali. Vediamo così pitture ed incisioni rupestri vecchie di migliaia di anni, sabbie e rocce dalle mille forme e colori, e ci stupisce particolarmente l'arco di Fozzigiaren per la grandiosità del paesaggio. I nostri autisti ed i cuochi dei mezzi di appoggio ci preparano lauti banchetti mentre il telefono satellitare ci permette di contattare i nostri cari anche in mezzo a questi luoghi desolati. La sera piantiamo le nostre tende per passare le notti nel deserto sotto cieli stellati indimenticabili.
Ritorniamo al campeggio ma il giorno dopo abbiamo un'altra escursione nel deserto. Dalla mattina alla sera attraversiamo chilometri di immense dune, a volte correndo a 100 all'ora, altre volte scivolando lungo la sabbia o arrancando con i motori al massimo per superare le salite. In questo paesaggio di sola sabbia ci stupiscono tranquilli laghi circondati da qualche palma e qualche giunco: sono i laghi Mandara e Gabron.
E' lungo il ritorno verso il nord, per vedere le rvine di Leptis Magna e di Tripoli. Un guasto al cambio blocca la sera il camper di Franco, ma la mattina un carro attrezzi è già pronto per portarlo con noi fino a Tripoli. Dopo diverse disavventure (anche il carro attrezzi ha un guasto…) Franco riesce di domenica a Tripoli ad avere le prime tre marce funzionanti e tornerà in Italia marciando a 70 km/h. Lasciamo che Franco sia sempre davanti al gruppo, e visitiamo Sabrata ed El Djem che avevamo dovuto tralasciare all'andata e senza ulteriori inconvenienti arriviamo a Tunisi. Questa volta il mare è calmo e giungiamo quasi in orario a Salerno.
.

Sara

Camper e Giramondo Home Page