Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Tunimaggio: Maggio 2004 in Tunisia

Il Mappamondo C.T.A.

Vedi pagina con foto

Tunisia 5-19 maggio 2004

 

Dopo l'affollamento del gruppo di Pasqua (18 camper) questo è un gruppetto. Siamo 6 camper, 5 coppie più io, che ho deciso di accompagnare il gruppo da "single": Sara è rimasta a Roma con i ragazzi impegnati nella scuola. Ma fin dall'inizio il gruppo si dimostra un bel gruppo: molto interesse ed entusiasmo, subito si crea un clima di amicizia che rimarrà per tutto il viaggio.

Ripetiamo l'itinerario del mese prima, ma l'entusiasmo del gruppo e la maggiore agilità dovuta al numero ridotto, mi spingono a vedere qualcosa di più. Così a El Djem visitiamo anche il bellissimo museo, durante il giro dei villaggi berberi oltre a Ouled Sultane ci rechiamo anche Ksar Haddada, a Matmata visitiamo anche la vicina Techine, alle oasi di montagna ricaviamo mezza giornata per fare la pista di Rommel (o meglio la pista parallela) con passeggiata per la raccolta di fossili.

Anche questa volta la Tunisia ci stupisce con la varietà e la bellezza dei luoghi, con la cordialità della maggior parte delle persone e soprattutto la loro allegria. Anche il gruppo si distingue per voglia di conoscere, di parlare con i tunisini, di scherzare con loro.

Capita anche qualche contrattempo. Umberto all'improvviso si ferma con il motore surriscaldato: un manicotto si è sfilato ed in un momento tutta l'acqua del radiatore si è persa. Ma l'inconveniente ci ferma solo momentaneamente, in poco tempo mettiamo una fascetta nuova, riempiamo di nuovo il radiatore e si riparte.

Un piccolo urto alla fiancata di Renato rovina un poco il fascione del suo camper.

Ad Hammamet invece, una partita di pallone locale finisce in una sassaiola ed un paio dei nostri camper, posteggiati nei pressi, ci vanno di mezzo: il mio ha il parabrezza rotto, ed anche Paolo ha una scheggiatura. Ma ormai siamo vicini all'imbarco per il ritorno, ed i danni si ripareranno in Italia.

Ricordo con nostalgia le tavolate tra i camper e quelle nei ristoranti, il vino nelle sacchette di plastica, la sabbia "che smeriglia e pulisce rendendo tutto come nuovo" (soprattutto le macchine fotografiche), l'acido cloridrico dello stomaco "che ammazza tutti i batteri", le partite a carte serali, i finti "mal di testa" di Paolo, il bagno a Ksar Ghilane, le battute di Achim impareggiabile attore nel cortile di Metameur, le gabbiette per Umberto. Un grazie di cuore per la splendida compagnia a Paolo e Gabriella, Renzo e Lucia, Renato e Giovanna, Umberto e Nilla, Gianni e Paola.

Giuseppe

Camper e Giramondo Home Page