Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Capodanno 2005 in Tunisia

Il Mappamondo C.T.A.

Vedi pagina con foto

Tunisia 27 dicembre 2004 - 8 gennaio 2005

 

Questa è ormai la settima volta che organizziamo il viaggio in Tunisia, e quindi si ripete il giro ormai collaudato che porta a vedere soprattutto le meraviglie del sud. Siamo in 15 camper con 44 persone inclusi Vincenzo e Letizia che ci raggiungeranno in aereo. Insieme a noi parte anche il gruppo della Libia, altri 15 camper con Sara.
Questa volta però alla partenza troviamo il mare in tempesta, ci fanno attendere diverse ore al porto prima di partire. Dopo una traversata con vento forza 8 giungiamo a Tunisi la sera invece della mattina. In Tunisia piove ed il ritardo ci costringe a rivedere il programma dei primi due giorni, ma riusciamo a recuperare tralasciando solo il colosseo di El Djem.
Poi il tempo migliora, il sole ci scalda tra le oasi del sud, ci bagniamo nell'oasi di Ksar Ghilane durante l'escursione in fuoristrada attraverso le dune il giorno di Capodanno. La sera partecipiamo ad una cena tipica con spettacolo, il giorno dopo si riparte attraverso il lago salato per Tozeur e le oasi di montagna.
Piccoli inconvenienti vengono subito risolti: la mia batteria, il serbatoio GPL del mio camper troppo pieno, il manicotto del turbo di Paolo che si sfila. La sera ci si ritrova all'aperto davanti ai camper con panettoni, grappe, liquori e vini a fare due chiacchiere. A Tamerza, nel posteggio, il gruppo improvvisa addirittura una festa da ballo, con gli stereo dei camper per la musica e diversi dilettanti ballerini del gruppo a dirigere le danze.
Le rovine di Sbeitla, i luoghi di culto di Kairouan e Sousse, fino ad Hammamet e Sidi Bou Said segnano l'ultima parte del viaggio.
Si riparte da Tunisi, questa volta il mare è calmo, ma il viaggio non è ancora finito. Ci fermiamo per 10 ore a Malta, avendo così modo di visitare le bellezze di La Valletta e lo splendido panorama del suo porto naturale. Nel pomeriggio ci azzardiamo ad un escursione in autobus fino a Mdina, che è particolarmente affascinante nei suoi edifici di arenaria gialla in stile barocco. Ma il vero motivo dell'escursione era prendere uno degli stupefacenti autobus anni 50 che fanno ancora servizio pubblico sull'isola, senza porte e con uno spago per suonare il campanello.
Da ricordare:
- l'ottima cena a base di pizza al forno espressa, fatta da Marina per tutti i ragazzi
- i gavoni del camper di Feliciano, inesauribile fonte di attrezzi e pezzi: dal termoventilatore alla pompa dell'acqua di ricambio, dalla batteria per le ripartenze al compressore per i tunisini in panne.
- il panettone da 5 Kg di Paolo (vedi foto)
- i fuochi di artificio di Vincenzo e Gigi
.

Giuseppe

Camper e Giramondo Home Page