Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Pasqua 2005 in Tunisia

Il Mappamondo C.T.A.

Tunisia 23 marzo - 6 aprile 2005

 

I problemi maggiori si presentano subito, addirittura prima della partenza. Infatti un partecipante ha i primi problemi di gomme pochi km dopo la partenza ed un altro rompe il cambio dalle parti di Orvieto. Per fortuna è partito con molto anticipo e riuscirà a far smontare il cambio, sostituire i pezzi rotti e ripartire per arrivare alla nave giusto un minuto prima della partenza.

Insomma riusciamo nonostante tutto ad imbarcarci a Livorno con destinazione Tunisi, siamo 16 camper e 43 persone dai 10 anni in su fino ai .....anta anni (e non sono pochi). Sara e Lucilla comunque non sono ancora con noi perché ci raggiungono in aereo a Tunisi. La frontiera si passa senza problemi e poi rapidi verso sud, dove il tempo, che dall'Italia era rimasto nuvoloso, finalmente ci mostra uno splendido sole e temperature primaverili, che ci accompagneranno per tutto il giro fino a quando non torneremo nel nord del paese.

Dopo la cena di benvenuto di Achim, nell'hotel Gorfas di Metameur, visitiamo i caratteristici villaggi berberi e poi ci trasferiamo a Gerba dove passiamo la Pasqua tra grigliate di carne e di pesce.

I giorni passano tra paesaggi insoliti, dalle dune alle verdi oasi, dalle montane solcate da profondi canyons ai laghi salati, dagli ulivi e le viti del nord alle palme da dattero del sud. Ed ovunque negozietti con infiniti prodotti artigianali, dove ogni pezzo differisce di poco dall'altro, in esposizioni dall'apparenza caotica ma che seguono una precisa coreografia, dai prezzi variabilissimi, ma che dopo lunga ed accanita contrattazione scendono a livelli più che accettabili. Ed infine il popolo tunisino, spesso sorridente, pronto alla battuta di spirito, gentile con il turista, galante con le donne. Ed i bambini in numero infinito, che sbucano chiedendo sempre qualcosa ma che si accontentano anche di un semplice saluto.

Il gruppo diviene sempre più affiatato, nessuno si perde l'occasione di una cena tutti insieme al ristorante, sia essa all'aperto a vedere uno spettacolo di acrobati e danzatori, sia essa una mangiata di pesce, o anche solo un semplice couscous. Se per questo non disdegna neanche qualche bisboccia serale a base di buon vino, grappa, dolci arabi ed italiani.

Passiamo l'ultima notte al porto della Goulette, ma durante la notte un ladruncolo trova aperta la porta di Daniele, cerca di rubare qualcosa e prende le chiavi del camper. Fortunatamente Daniele la mattina lo riconosce e riesce a recuperare le chiavi. Invece Nello scopre, mentre siamo in fila per imbarcarci, un tunisino che tenta di incastrarsi sotto il suo camper per arrivare in Italia di nascosto. Insomma anche in Tunisia qualche episodio spiacevole capita, ma fortunatamente nel nostro caso senza nessuna conseguenza.

Il ritorno è con il mare calmo e la nuova destinazione a Civitavecchia fa contenti gli equipaggi del centro-sud, un poco meno quelli del nord....

Cascatori davanti alla cascata di Tamerza (foto Lucilla Bacci)

Il lago salato Chott El Djerid (foto Renzo Mariani)

Il gruppo alle rovine di Sbeitla (foto Nello Cogliati)

Camper e Giramondo Home Page