Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

TuniPasqua

12-24 aprile 2006

Sono di nuovo con un gruppo a fare il giro della Tunisia, ma ancora mi entusiasmo nel visitare questo paese. Dal 1980, quando venni qui per la prima volta in Tunisia alla guida di una vecchia Fiat 850, sono venuto 18 volte, di cui 12 volte nel nuovo secolo alla guida di gruppi.

Questa volta siamo 11 camper, 22 adulti e 5 ragazzi, un buon numero per viaggiare in gruppo.

Infatti il gruppo "lega" subito, e così ci spostiamo da un luogo all'altro senza problemi. Gli orari delle navi ci hanno costretto a fare il giro in meno giorni del solito, ma riusciamo ugualmente a vedere tutte le cose più belle che questo paese può offrire al turista, complice l'efficienza del gruppo e le giornate più lunghe rispetto al periodo invernale.

Passiamo così i giorni visitando luoghi emozionanti, dai villaggi berberi nei dintorni di Medenine, alle dune della zona di Douz, dall'oasi di Ksar Ghilane alle case di mattoncini di Tozeur, dalle oasi di montagna alle rovine di Sbeitla, dal colosseo ed i mosaici di El Djem alla moschea del barbiere di Kairouan, dal mercato di Sousse alle spiagge di Gerba.

Ma forse conviene ricordare i tanti momenti belli del viaggio con delle foto.

La cena nelle ghorfas a Metameur: si mangia ottimo couscous.

 

 

Francesco merita una menzione speciale: a 10 mesi ha il primato di partecipante più giovane ai nostri viaggi. Sempre allegro, sul suo passeggino o sulle spalle di papà, ha apprezzato la compagnia ed i posti nuovi. E pensare che una febbre prima della partenza stava per mandargli a monte il viaggio, ma lui se la ride dal passeggino fuoristrada.

 

Alla cena tipica di Douz invece capita di tutto:

... Roberto si scatena nei balli ...

 

... Lucilla approfitta per farsi fare i tatuaggi con l'hennè tipici delle donne tunisine ...

 

... Clara mostra le sue doti di percussionista tenendo perfettamente il ritmo...

 

... c'è anche chi, preso dalla foga della danza del ventre, si denuda!

 

Una salamandra si presta alle attenzioni di Valerio

 

Lucilla suona il bongo alla cascata di Tamerza

 

Si beve tè alla menta nel famoso caffè di Sidi Bou Said

 

Il gruppo al sole di Hammamet

 

I partecipanti più piccoli (ma non meno importanti): Isotta ed Alice, che qui posano con Claudia

 

Inconvenienti durante il viaggio: nessuno, almeno fino al giorno della partenza. Infatti a Kairouan un partecipante accusa durante la notte dei forti dolori al petto. Con Sara decidiamo che è meglio fare un controllo medico, così mentre proseguo con il gruppo verso Sousse, Sara accompagna il "malato" al pronto soccorso. Nel giro di tre ore i medici tunisini dimostrano tutta la loro bravura e gentilezza. Al turista infatti viene data la precedenza su tutti gli altri, gli vengono fatte tutte le analisi necessarie, dall'elettrocardiogramma, all'analisi del sangue, alla lastra ai polmoni, ed infine dopo un breve consulto viene diagnosticata una bronchite, curata subito con antibiotici. Alla fine, non senza avere preso in consegna il materiale risultato dalle analisi, e senza dover pagare nulla, ripartono e ci raggiungono per il pranzo ad Hammamet. Se fossimo stati in Italia sicuramente sarebbe andata peggio...

Ma la sera, quando dopo aver passato la dogana siamo in fila per imbarcarci, uno dei camper non vuole più mettersi in moto. Ha una perdita di olio, odore di bruciato, preparo il cavo di traino, ma prima facciamo un nuovo tentativo dopo aver rabboccato l'olio. Per fortuna riparte permettendoci l'imbarco senza ulteriori problemi. Probabilmente la perdita di olio aveva grippato il motorino di avviamento che, rimasto attaccato, si era surriscaldato.

Insomma, qualche piccolo patema finale, ma senza disagi per il gruppo. Il giorno dopo sosta a Palermo, ma dopo qualche buon proposito di visita culturale ai monumenti della città, la maggior parte di noi opta per un pellegrinaggio culinario tra arancini, caponate, cannoli, marzapane ed altre leccornie che solo la Sicilia sa offrire.

Un saluto affettuoso a tutti gli splendidi compagni di viaggio.

Giuseppe Bacci

Camper e Giramondo Home Page: www.camperisti.it