Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Pasqua in Tunisia:  19 - 28 marzo e 19 - 31 marzo 2008

 

Forse a causa della Pasqua che quest'anno è molto anticipata, siamo in pochi a partire da Civitavecchia per Tunisi, in tutto 7 campers di cui uno che per mancanza di ferie ritornerà 3 giorni prima (Tunisia breve). L'atmosfera nel gruppo è subito amichevole e rilassata, mentre ci accingiamo a visitare le più belle località della Tunisia, percorrendo questa volta l'itinerario in senso opposto a quello che facciamo di solito.

Visitiamo così Kairouan, la città santa con i suoi monumenti testimoni di un epoca gloriosa del mondo musulmano. Ci spostiamo quindi a Sbeitla che con le sue maestose rovine ci ricorda la presenza dell'impero romano nelle regioni del nord africa. Ma la parte più sorprendente del viaggio inizia con l'entrata nel deserto ed in particolare con gli splendidi paesaggi delle tre oasi di montagna di Mides, Chebika e Tamerza, dove si sta svolgendo un festival locale.


Attraversamento del fiume sotto Tamerza

Dopo aver passato una giornata a Tozeur, con il suo splendido museo, la sua rigogliosa oasi e la caratteristica architettura a mattoncini, si attraversa il grande lago salato del Chott El Djerid. Quando è possibile raggiungiamo con i camper il bus ormai corroso dal sale che si trova arenato in mezzo alla spianata, che questa volta è coperta da una bianca crosta di sale.

Dopo aver visto Douz, raggiungiamo l'oasi di Ksar Ghilane che sicuramente ha colpito maggiormente il gruppo per la sua atmosfera da deserto e per tutte le caratteristiche che ne fanno una delle ultime vere oasi, dove per ore restiamo a bagno nell'acqua piacevolmente calda.

 

Un motociclista fa acrobazie sulle dune di Ksar Ghilane ed il nostro gruppo che attraversa le dune in cammello per raggiungere il forte romano.

Il camper di Pietro affronta un passaggio sabbioso a Ksar Ghilane.

Il tipico tè alla menta servito in acqua nella sorgente di Ksar Ghilane (foto Vittorio e Maria Scovazzo)

Dopo il deserto passiamo a visitare i villaggi berberi, da quelli trogloditi come Matmata, ai cortili di gorfhas, ai villaggi scavati sul fianco delle colline.

Lo Ksar Ezzarah, con le celle-granaio che si affacciano sul cortile.

Il museo geologico rivela la ricchezza di fossili e di minerali della regione sud della Tunisia

Cena all'interno delle Gorfas di Metameur (Foto Ricardo Villa)

Mentre Renato a malincuore torna verso l'imbarco di Tunisi il resto del gruppo si riposa nell'isola di Jerba. Durante il ritorno non manca la sosta a El Jem con lo straordinario colosseo ed a Sousse, ormai consolidato punto di shopping per i suoi numerosi negozi a prezzi fissi (contrattare... che fatica!).

Vendita di ceramiche a Jerba ed il mirhab della moschea di Sousse

Giuseppe



 


Camper e Giramondo Home Page