Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Capodanno in Tunisia
26 dicembre 2008 - 6 gennaio 2009

La Tunisia è una meta ormai classica per i camperisti italiani, soprattutto nel periodo invernale, quando il clima più dolce di questo paese costituisce un motivo in più per visitarlo.

La partenza avviene il 26 dicembre dal porto di Civitavecchia. Siamo in tutto 14 camper e 33 persone. Del gruppo fanno parte due ragazzi e tre bambini. Il mare è un po’ agitato e la sosta a Palermo si protrae più del previsto. Arriviamo a Tunisi in forte ritardo, è molto tardi e non ci resta che andare a dormire. La prima notte in Africa!

La prima tappa, il mattino seguente, è Kairouan, quarta città santa dell’Islam, con le sue moschee e la sua medina, che ci introduce alla visita di un paese così diverso dal nostro. Il viaggio prosegue verso Sbeitla, l’antica Subetula romana: il sole al tramonto esalta il colore delle antiche pietre e rende più piacevole la nostra visita.

Sbeitla
Arco di trionfo di Sufetula

L’indomani è la volta delle oasi di montagna: Mides, con il suo canyon, Tamerza, con la sua palmerai naturale e le cascate, Chebika, piccola e preziosa, una sintesi di tutte le altre. La sera la trascorriamo a Tozeur.

Mides
Canyon a Mides

La mattinata trascorre visitando il museo Dar Chairat e poi la medina, dove è stato girato il film «Il paziente inglese» e infine la bella palmeraie. Nel pomeriggio attraversiamo il Chott-el-Jerid, con la sua distesa di sale, a volte bianca, a volte rosata. In serata siamo a Douz, dove pernottiamo all’interno della grande palmeraie.

Tozeur
Vicolo nella città vecchia di Tozeur

Dopo aver fatto una sosta con foto di gruppo davanti alla porta del deserto, ripartiamo alla volta dell’oasi di Ksar Ghilane. Il pomeriggio trascorre tra una gita in dromedario al forte romano e un bagno nel laghetto termale dell’oasi. Alla sera festeggiamo tutti insieme il capodanno, con dispiegamento di spumante e panettoni di ordinanza. La notte nell’oasi è magica: nel buio il cielo è veramente punteggiato da miliardi di stelle.

Douz
La porta del Sahara a Douz

Ripartiamo un po’ a malincuore dall’oasi di Ksar Ghilane. Il sole che si alza sulle dune fa evaporare l’umidità della notte, rendendo un po’ irreale il paesaggio davanti ai nostri occhi. Proseguendo verso est la prossima tappa è Matmata, con le sue case troglodite, usate come set per il film «Guerre stellari». La sera la passiamo invece a Tataouine, dove pernottiamo.

Ksar Ghilane
Il sole scalda le dune intorno a Ksar Ghilane

Il viaggio prosegue con le visita a Ksar Ouled Soltane, il meglio conservato dei grandi granai fortificati di origine berbera, a Chenini, con le sue case scavate nella montagna, e a Doiret, che, nonostante sia in rovina e abbandonata, conserva buona parte del suo fascino. Nel pomeriggio arriviamo a Djerba, in tempo per fare una passeggiata sulla spiaggia e goderci il tramonto.

Doiret
Il villaggio di montagna berbero a Doiret

A Houmt Souk, capoluogo di Djerba, in una splendida giornata di sole, ci abbandoniamo alla piacevole atmosfera di quest’isola, tra bancarelle, mercati, bar all’aperto. Pranziamo tutti insieme su una spiaggia all’ingresso del paese, per godere fino all’ultima goccia di questo bellissimo sole. A metà pomeriggio, a malincuore, dobbiamo ripartire.

Houmt Souk
Pranzo all'aperto nel sole di Gerba

L’ultima tappa del nostro viaggio, prima di tornare a Tunisi per imbarcarci, è El-Jem, dove ci aspettano un anfiteatro romano, terzo per grandezza dopo quelli di Roma e di Capua, e un museo dove possiamo ammirare gli stupendi mosaici provenienti da tutta la zona circostante. Nel pomeriggio percorriamo gli ultimi 200 kilometri che ci separano dalla nostra meta. Piove: stiamo tornando a casa.

Lia e Antonio

Ksar Ghilane
Arrivo nell'oasi di Ksar Ghilane

Chott El Djerid
Sosta ai margini del lago salato

Camping Ksar Ghilane
In campeggio a Ksar Ghilane

Chenini
Foto di gruppo a Chenini di Tataouine

Vedi anche il programma

Camper e Giramondo Home Page