Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

Metti un link a Camper e Giramondo

camper gruppo
Grandi viaggi aereo + camper:
Australia, USA west Namibia

Camper e Giramondo

I nostri viaggi

Richiesta informazioni

Mappa del sito
Australia
USA west
Marocco
Marocco Sud
Andalusia
Grecia
Sicilia

Viaggi e raduni conclusi

Lo staff
Contattaci
Camperisti e Viaggiatori
Diari di viaggio
La bacheca
Viaggi fai da te
Visti consolari
Sagre e fiere
Il camperista
Fotografare in viaggio
Affitto camper
Cucinare in viaggio
L'angolo dei camperisti
Link utili

Chi siamo

Metti un link a

Camper e Giramondo

 


chiesa vichinga in torba 

Islanda
con il tuo camper tra ghiacci e lava ...

La nostra proposta:
Viaggio in gruppo di camper, durata due settimane in Islanda, dall'Italia circa 25 giorni.


Prossime partenze

 
11 luglio - 1 agosto 2017 
1 - 22 agosto 2017 
Per i prezzi richiedete l'invio immediato dell'informativa completa tramite il pulsante "Informazioni".


La destinazione:
L'Islanda è un'isola dominata dalla natura, dalle forze del ghiaccio e del fuoco che si combattono in questo lembo di terra da tempo immemorabile. L'uomo vi abita da un millennio, spesso con grandi difficoltà, anche se al giorno d'oggi il popolo islandese ha ormai raggiunto un benessere tale da rendere l'Islanda una delle mete turistiche più care.
Vulcani e sorgenti calde, come gli stupefacenti geyser, e grandi spaccature nel terreno, dimostrano che sotto questa terra la lava è sempre pronta a sgorgare man mano che le due piattaforme continentali si allontanano. I grandi ghiacciai arrivano quasi al mare, mentre le acque del disgelo formano fiumi con grandi e piccole cascate che sono, insieme alle fattorie isolate, una caratteristica del paesaggio. Il mare si infrange contro alte scogliere o grandi spiagge dalla sabbia nerissima, dove uccelli marini e foche si fermano a riposare.
cascata di Svartifoss
Quota di partecipazione per 2 persone in camper: 4090 euro (sia luglio che agosto)
Richiedi l'invio dell' informativa completa per sapere come iscriversi, cosa comprende questa quota e tutte le informazioni utili.


Programma

1°giorno (11 luglio ovvero 1° agosto 2017)

Partenza dalla Danimarca

Appuntamento al porto di Hirtshals (Nord Danimarca, 1.600 km da Milano, 2.200 km da Roma) alle 07:00. Imbarco sull'accogliente motonave Norrona. Partenza nave ore 09:30. Chi lo desidera potrà viaggiare con il capogruppo partendo da Vipiteno 3 giorni prima.

2° giorno

In navigazione

In navigazione

3° giorno

Elgissadir-Dettifoss-Mivatn

Arrivo in Islanda alle 9:30. Svolte le pratiche doganali, comincerà il nostro viaggio nella terra del ghiaccio e del fuoco. Attraverso l'area desertica di Grjot, ondulata ed apparentemente senza confini raggiungeremo Dettifoss, la cascata con la maggior portata d'acqua d'Europa e Selfoss meno imponente ma molto scenografica. Al termine delle visite trasferimento al Lago Mivatn. Pernottamento in campeggio.

4° giorno

Askja

Giornata dedicata all'escursione al Vulcano Askja (escursione facoltativa). Lasciati i mezzi in campeggio, un bus 4x4 ci porterà fino alla nostra destinazione. Seguendo per lunghi tratti la sponda del fiume Jokulsa attraverseremo il deserto islandese, composto da lava, cenere e pomice. Prima sosta subito dopo il primo guado al fiume Grafarlandaà, per ammirare una piccola cascata, il trasferimento proseguirà con una sosta per una piacevole passeggiata lungo il canyon del fiume Jokulsà a Fjollum. Arrivo al Vulcano di Askja, un'immensa caldera di 50 chilometri quadrati, autentico spettacolo della natura originatosi alla fine dell'Ottocento e al cui interno è ospitato il lago Oskjuvatn, il lago più profondo d'Islanda. Da un eruzione successiva, si è formato un secondo cratere molto più piccolo, il Viti, con un minuscolo laghetto di acqua calda all'interno dove è possibile fare un piacevolissimo bagno ristoratore. Ritorno al campeggio in serata.

5° giorno

Mivatn-Godafoss-Akureyri

Mattinata dedicata alla scoperta dei dintorni del lago Myvatn, ricco di bellezze naturali, iniziando con la zona di Namaskard caratterizzata da soffioni e pozze di fanghi ribollenti. Passeremo poi alla zona geotermica di Krafla, con la doverosa visita al cratere spento di Viti ed alla zona di Leirhnjukur ancora attiva con le sue colate di lava. Visiteremo la fessura di Grotaja con pozze di acqua bollente e tante altre "stravaganze" naturali. Nel pomeriggio visita di Godafoss la splendida cascata "degli Dei". Breve trasferimento per raggiungere il campeggio di Akureyri.

6° giorno

Akureyri-Vatnsnes

Mattinata dedicata alla visita di Akureyri, la seconda cittadina islandese, al rigoglioso giardino botanico ed allo shopping. Nel pomeriggio attraverso scenari tipicamente islandesi, con piccoli villaggi e fattorie,ci sposteremo nella penisola di Vatnesnes. Durante il percorso sosta per la visita della più bella delle fattorie islandesi, Glaumbaer, dal tetto in erba oggi trasformata in museo del folclore. Pernottamento in campeggio.

7° giorno

Vatnsnes - Fjallfoss

La tappa odierna ci permette di visitare una delle zone più selvagge dell'Islanda. Si attraversa il campo di lava di Grabrokarrhravn in parte coperto dal muschio per poi imboccare la strada, in parte sterrata, che porta ai remoti e selvaggi fiordi occidentali. Arrivo e visita alla maestosa cascata di Dynjandi chiamata anche Fjallfoss. Pernottamento in area di campeggio nei pressi della cascata.

8° giorno

Fjallfoss - Latrabjarg

Costeggiando infinite spiagge dorate, raggiungiamo le spettacolari ed imponenti scogliere di Latrabjarg che variano in altezza da 40 a 400 metri. Di eccezionale importanza per il birdwatching: in quest'area nidificano in estate una miriade di pulcinella di mare, gazze marine, cormorani, gabbiani e tante altre specie. Lungo il percorso sosta relax in una piscina all'aperto, con acqua calda naturale dove sarà possibile fare il bagno ammirando un affascinante fiordo. Pernottamento in area di campeggio nei pressi della scogliera.

9° giorno

Latrabjarg - Reykjavik

Lasciamo i fiordi occidentali e, attraverso paesaggi fiabeschi degni delle più classiche leggende islandesi, arriviamo nel tardo pomeriggio a Reykjavik, la capitale. Possibilità di raggiungere la mitica Laguna Blu, stazione termale che offre ai visitatori l'opportunità di un indimenticabile bagno ristoratore nelle sue acque sulfuree. Pernottamento in campeggio

laguna di Jokulsarlon

10° giorno

Reykjavik - Phingvellir

Visita della vivace capitale. Il clima mite, i negozi, i ristoranti e le birrerie sono ottimi motivi che ci portano a trascorrere l'intera mattinata in questa accogliente cittadina. Pranzo e primo pomeriggio libero da dedicare allo shopping e/o all'escursione per avvistare le balene. Lasciamo la capitale nel tardo pomeriggio. Raggiungiamo e visitiamo il parco di Phingvellir, unico punto al mondo dove si può ammirare un tratto emerso della dorsale oceanica, ossia la frattura che divide la faglia continentale europea da quella americana. Pernottamento in campeggio.

11° giorno

Phingvellir - Geyser - Gulfoss - Selfoss

Proseguiamo il viaggio con la visita alla zona di Geyser ed all'imponente cascata di Gulfoss. Pernottamento in campeggio a Selfoss, il più grande centro della costa meridionale.

12° giorno

Escursione alla valle del Landmannalaugar

Giornata dedicata all'esplorazione dell'antichissima valle del Landmannalaugar. La valle racchiude moltissimi percorsi trekking, alcuni dei quali catalogati fra i primi cinque più belli al mondo! Lungo il percorso si incontra il vulcano Hekla, forse il più famoso d'Islanda, ricordato fin dal Medioevo come la "Porta dell'inferno". Questo affascinante percorso verso il Landmannalaugar ci permetterà di scoprire angoli di incredibile bellezza, dai contrasti molto forti e di vivere emozioni uniche. Il luogo ci stupirà per la varietà dei colori delle sue rocce e delle colline circostanti formate da riolite ed ossidiana. Giunti al rifugio ci aspetta un piacevole trekking lungo un itinerario che attraversa fumarole, sorgenti calde, laghi limpidi e calotte glaciali, colline ricoperte da muschi e licheni dai colori più improbabili. Prima di rientrare ai camper un fiume d'acqua calda ci aspetta per trascorrere a mollo le ultime ore del pomeriggio. Pernottamento in campeggio a Selfoss.

13° giorno

Selfoss - Skogafoss - Kirkjubaejarklaustur

Ripartiamo per la scoperta di due bellissime cascate: Seljalandsfoss, che si getta da una scarpata rocciosa in un laghetto verde e la tonante e Skogafoss alta ben 62 mt. Dopo le cascate ci aspetta l'incantevole promontorio di Dyrholaey noto per il suo arco naturale a sbalzo sul mare, faremo una sosta pranzo nella vicina spiaggia vulcanica di Reynisfjara. Nel pomeriggio proseguiremo lungo la Ring Road attraverso le nere spiagge nelle vicinanze di Vík e i campi di lava di Eldhraun fino a raggiungere Kirkjubaearklaustur.

cascata Skogafoss

14° giorno

Escursione al vulcano Laki

Escursione facoltativa in bus 4x4 per raggiungere e visitare il "vulcano" Laki e la lunga frattura eruttiva di Lakagigar. Il vulcano, la cui eruzione nel 1783 causò immense tragedie alla popolazione, fu così violenta che la sua cenere invase vaste porzioni d'Europa e i fumi oscurarono a lungo la luce del sole causando un tale sconvolgimento climatico da provocare carestie anche in Inghilterra e Francia. Un paesaggio di una bellezza unica e sconvolgente rende la nostra escursione indimenticabile: 125 crateri si allineano su un'unica frattura lunga 25 km da cui fuoriuscì il più grande flusso lavico mai avvenuto in una singola eruzione in periodo storico! Lungo la via del ritorno effettueremo una sosta al canyon di Fjadrargljufur, formatosi circa 9.000 anni fa è considerato uno dei più bei canyon del mondo. Attraversato dal fiume Fjadra, il canyon, lungo circa 2 km e profondo circa 100 m, offre panorami mozzafiato. Pernottamento in campeggio.

15° giorno

Skogafoss - Skaftafell - Jokulsarlon

Giornata di grandi emozioni: guidando su un lungo tratto di strada completamente ristrutturato dopo un'eruzione subglaciale, raggiungiamo il parco nazionale dello Skaftafell. Una piacevole passeggiata ci porterà ai piedi della cascata di Svartifoss, le cui acque precipitano da una parete verticale di basalto colonnare. Da qui, si prosegue per il belvedere di Sjonarker per ammirare alcune propaggini del ghiacciaio Vatnajokull, il più grande d'Europa. Nel pomeriggio ci attende la visita alla "Gemma d'Islanda" ossia alla Baia di Jokulsarlon dove galleggiano enormi e multicolori iceberg. Singolare escursione facoltativa fra gli iceberg con un mezzo anfibio. Pernottamento nei pressi della baia dove avremo modo di avvistare le foche che popolano la zona.

ghiacciaio nello Skaftafell

16° giorno

Jokulsaron - Egilstadir

Raggiungiamo prima Hofn, porto della costa meridionale con importanti impianti per il trattamento e la conservazione del pesce, proseguendo poi verso nord e seguendo il versante sud-ovest della costa islandese, attraverseremo tipici villaggi di pescatori, dove la vita scorre, ancora oggi, al ritmo delle reti e delle nasse. Arrivo nel tardo pomeriggio a Egilstadir.

17° giorno

Egilstadir -Seydisfiordur

Breve trasferimento al porto.Imbarco e partenza per le Isole Far Oer

18°-19°-20° giorno

Isole Far Oer

Arrivo e visita delle principali bellezze dell'incantevole arcipelago delle isole Isole Far Oer dominato da una natura sorprendente e suggestiva. Visita della città di Thórshavn, il "porto di Thor", in onore del dio norvegese del tuono e del fulmine, che con i suoi 19.000 abitanti è considerata la capitale più piccola al mondo: le suggestive zone storiche di Reyn e Tinganes ci affascineranno con le loro stradine e le piccole case dai tetti d'erba. Un breve trasferimento ci porterà a Kirkjubour dove visiteremo la fattoria di Roykstovan risalente a circa 900 anni fa, i reperti della Cattedrale di San Magnus e la Chiesa di Olav costruita nel 1111. Il nostro giro proseguirà con il fiordo, la spiaggia ed il pittoresco villaggio di Saksun. Attraversato poi il ponte Atlantic Ocean, che collega l'isola di Stremoy con l'isola di Eysturo, scopriremo il villaggio di Eidi e le sue ripide e frastagliate scogliere e infine il caratteristico villaggio di Gjógv, conosciuto per il suo porto naturale. Pernottamenti liberi o in campeggio. La sera del 20° giorno ci imbarcheremo per l'ultima tratta che ci riporter` in Danimarca.

21°-22° giorno (31 luglio-1° agosto ovvero 21-22 agosto)

In navigazione

Giornata di navigazione con arrivo il 22° giorno alle ore 09:30 ad Hirtshals in Danimarca. Rientro libero in Italia.

Precedenti edizioni

Agosto 2013
Agosto 2011
Luglio 2011
Agosto 2006
Agosto 2004
Agosto 2003


 



Camper e Giramondo Home Page: www.camperisti.it

In questo sito trovi
tra l'altro:
- I viaggi di Camper
e Giramondo

- Sigle nazionali
e internazionali
- Calendario
internazionale

- Codice fiscale
e omocodici

- Guida del viaggiatore
- Guida del camperista
- Bacheca (annunci)
- Sagre e fiere
- Diari di viaggio