Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Isole greche: CICLADI Centrali

Indicazioni utili ed impressioni di viaggio.
[Paros] [Antiparos] [Piccole Cicladi: Traghetti] [Koufonissi] [Iraklia] [Schinussa] [Keros] [Donussa] [Amorgos]

Paros

(1996-2000)

Isola tra le più turistiche della Grecia: vi sono ovunque alberghi, discoteche, camere, ristoranti (in genere non buoni) ecc. Collegata più volte al giorno con il Pireo e con Rafina (a nord di Atene). Vi è anche una nave che tre volte a settimana la collega sulla rotta Thessaloniki - Irakleio (Creta) (FB Anemos della Nomicos Lines). Aerei da Atene e charter da tutta europa.
Ottimo come punto di ritrovo per giovani in cerca di compagnia, la mattina le spiagge sono semivuote fino alle 13 in quanto si va a dormire di mattina, meno adatta per chi cerca la natura e la tranquillità.
La parte più turistica ed affollata è quella intorno a Naussa con le belle spiagge tra massi arrotondati di granito, la zona più tranquilla è la parte sud vicino Glifa.
A Pisso Livadi c'è un diving center che organizza escusioni sub sui fondali tra Paros e Naxos (circa 10.000 Dr attrezzatura compresa).
In gommone la zona sud è più tranquilla, meno battuta dal vento (comunque sempre forte), ma le spiagge sono quasi tutte raggiungibili anche a piedi dalla strada.
Un consiglio: se siete a Paros non fermatevi ma spostatevi ad Antiparos.
Per notizie turistiche su Paros vedi anche il sito del CTS

Antiparos e Despotiko

(1996-2000)
Raggiungibile facilmente da Paros (traghetto ogni 15-30 minuti, 2.700 Dr con il camper, funziona fino a notte inoltrata).
E' molto più tranquilla, anche se nel pomeriggio vengono dei turisti (in genere a piedi) da Paros.
Dal paese una strada porta verso sud, dove c'è una bella spiaggia. La strada poi scavalca le colline e raggiunge Aghios Gheorghios, un gruppo di villette sparse, due ristoranti ed un campeggio.
Questo è il posto ideale per chi è in gommone, in quanto da questa zona di mare riparata tra Antiparos e Despotiko si possono raggiungere molte belle spiaggie su entrambe le isole. Vi sono molte piazzole dove mettersi in camper, con piccole spiaggette vicino.
Andando in gommone verso sud si trovano grotte ed archi naturali, e prima della punta sud di Antiparos due belle spiagge.
La migliore spiaggia di Despotiko, che è un'isola disabitata, è vicino la punta S-O: è un grande triangolo di sabbia grigia che si incunea nel letto di un fiume (secco in estate).
Altra attrattiva di Antiparos la grotta che vanta visitatori illustri nell'ultimo secolo, raggiungibile in strada asfaltata.

Piccole Cicaldi

(1997)
Traghetti: non vi sono traghetti giornalieri per le piccole cicladi, tranne la Skopelitis che parte da Amorgos per escursioni giornaliere collegandole anche a Naxos, ma porta solo persone e qualche auto (forse camper di altezza inferiore a mt. 2.80) e spesso si ferma per il vento; a Donussa ferma solo di martedi' e giovedi'. Dal Pireo partono in estate con cadenza settimanale i seguenti traghetti con trasporto veicoli anche pesanti: (orari e prezzi luglio 1997)
F/B NAIAS: Pireo sab 20.30 - Syros - Tinos - Mikonos - Donussa dom 4.00 - Amorgos dom 9.00 - Koufonissi - Skinoussa - Iraklia - Naxos - Mikonos - Tinos - Pireo.
Biglietto Pireo-Koufonissi 29.000 Dracme (camper+2 adulti+2 bambini estate 1996) Biglietto Donussa-Koufonissi 13.600 Drs (85.550 lire) camper 16.000 Drs, adulti 1440 Drs, bambini 660 Drs.
F/B PENELOPE: Rafina (a N di Atene) - ... - Koufonissi ven 5.00 - Schinoussa - Iraklia ven 4.30 - Naxos - Paros - Mykonos - Tinos - Andros - Rafina ven 16.00
Bilglietto Kufonissi-Rafina camper e 2+2 persone 33.500 Drs (211.000 lire) camper 24.000 Drs, adulti 3.750 Drs, bambini 2.000 drs)
F/B EXPRESS PAROS: Pireo - ... - Donussa ven 13.00 - Amorgos - Kufonissi - Schinussa - Iraklia - Naxos - Paros - Syros - Pireo
Nota Bene: sembra che la nave effettui il giro in senso inverso a settimane alterne; quello indicato vale per il secondo venedi' di luglio.
F/B SANTORINI: Pireo mer 17.00 - Syros - Paros - Naxos - Iraklia - Schinussa - Koufonissi gio 1.00 - Donussa - Amorgos - Astipalea - Naxos - Paros - Pireo
Biglietto Pireo-Donussa 30.000 per camper e famiglia Drs (189.000 lire) (camper 16.000 Drs, adulti 4.500 Drs, bambini 2.500 Drs)
Consultate anche il sito Greek Travel Routes
che contiene tutti gli orari delle navi tra le isole gerche.

Piccole Cicladi: Koufonissi

(1997)
  • Spiagge: belle ed accessibili a piedi.
  • Gommone: si raggiunge facilmente Kato Koufonissi, dove vi è solo qualche casa ed un ristorante e molte belle insenature e spiagge, e l'isolotto di Glaros, con due piccole spiagge, faraglioni e grotte. Si può proseguire anche per Schinoussa ed Iraklia. Anche Keros è raggiungibile ma bisogna fare attenzione al ritorno con il meltemi contro. Attenzione: non vi è benzinaio, è possibile però acquistare la benzina al market su ordinazione.
  • Mangiare: buono il ristorante Melissa, nel paese. Due soli negozi che vendono un po' di tutto.
  • Dormire: diverse camere, studios ed appartamenti, ma l'isola si riempie con poco. Camping sulla spiaggia con ristorante e studios ad 1 Km dal porto.
  • Cambio: solo presso l'ufficio postale (affiliato) molto caro: commissione 4%
  • Camper: non vi sono strade asfaltate, solo una sterrata che costeggia. Quindi i posti per fermarsi sono solo alcune piazzole, ma in genere i camperisti sono sporadici. Esiste una strada (molto stretta e brutta) che porta alla bella spiaggia a Nord-est, ma lo sbocco alla spiaggia sta per essere privatizzato. Difficoltà per l'acqua dolce, esiste solo una cisterna di acqua potabile raggiungibile solo a piedi nel paese, che deve bastare per tutta la stagione secca per tutto il paese; alcuni pozzi ma è acqua salata. Difficoltà per lo scarico in quanto vi è solo la strada costiera, che non è quindi utilizzabile neanche per le acque grigie.

Piccole Cicladi: Iraklia

(1996)
  • Spiagge: poche, oltre il paese solo la spiaggia di Mourto è raggiungibile a piedi.
  • Gommone: due belle spiagge sulla punta Sud-ovest. Raggiungibile facilmente Schinoussa, ed anche più lontana Keros, e le due Koufonissi, con il vantaggio del meltemi a favore al ritorno. Non vi è benzinaio sull'isola.
  • Mangiare: alcune taverne spesso con menu limitato, solo un ristorante, panoramico sopra il paese, ha scelta . Un solo negozio, ovviamente caro, che fa da market, caffè, posto telefonico pubblico, agenzia dei traghetti
  • Dormire: camere e studios, anche alla spiaggia di Mourto a 2 Km dal paese. ma a fine luglio ci sono 80-100 turisti e non si trova nulla disponibile. Abbiamo visto tende in campeggio libero a Mourtos.
  • Camper: vi una sola strada che collega il paese a Mourtos e poi (in costruzione) prosegue fino al capoluogo nell'interno. Per fermarsi sul mare ci sono solo alcune piazzole a Mourtos. Difficoltà per l'acqua: la cisterna subito prima del capoluogo viene aperta solo quando serve agli abitanti, le fontanelle del paese sono state sigillate; per il pozzo salmastro a Mourtos occorre chiedere il permesso e farsi accendere la pompa.

Piccole Cicladi: Schinussa

(1997)
  • Spiagge: molte belle ed accessibili a piedi; consigliamo Gerolimionas (un pò lontana, a nord), Psili Ammos, a nord-est, con molta sabbia.
  • Gommone: molte insenature e belle spiagge, tra cui consigliamo, oltre le due raggiungibili a piedi, la spiaggia sull'istmo dell'isolotto di Ofidussa (o Agrilos ?) a sud; si possono raggiungere facilmente Iraklia e le due Koufonissi.
  • Mangiare e Dormire: è tra le piccole cicladi la più turistica: vi sono ristoranti, caffè, camere, ed anche negozi ben forniti (ma niente benzinaio, in caso di emergenza chiedere ai pescatori).
  • Camper: difficoltà per l'acqua (non ci sono fontanelle, bisogna chiederla ai negozi o ai ristoranti). Inoltre le strade strette non sono adatte allo spostamento giornaliero del camper: il paese è infatti al centro dell'isola, relativamente lontano dalle spiagge (i turisti in camere vengono accompagnati con pullmini).

Piccole Cicladi: Keros

(1997)
  • Gommone: l'isola non e' abitata nonostante sia piu' grande delle altre. E' quindi in genere raggiunta in gommone da Koufonissi o da Schinoussa (quando non soffia il Meltemi). Le sue coste sono quasi tutte a strapiombo con begli scorci, ma senza possibilita' di approdo. Vi sono solamente una profonda insenatura a meta' del lato sud con una spiaggia di ciottoli che risulta poco praticabile perche' fa parte di un ovile di capre; e due belle spiaggette proprio di fronte a Schinoussa in corrispondenza di un isolotto.

Piccole Cicladi: Donussa

(1997)
  • Spiagge: oltre alla spiaggia del porto andando verso est a piedi in 15' si arriva a Kendros e proseguendo anche a Livadi; sono entrambe delle belle spiagge di sabbia fine.
    Una strada sterrata dal paese risale sul lato destro il letto del torrente che sfocia alla spiaggia del porto. Dopo essere diventata una mulattiera raggiunge in 2 ore Kalo Tariotissa, una bella baia con 3 spiagge, un isolotto ed un piccolo paese con bar che ha qualche bevanda.
  • Gommone: Il lato nord dell'isola e' battuto dal meltemi. Nella parte sud oltre alle spiagge raggiungibili a piedi c'e' qualche minuscola spiaggia ed una zona di pareti rocciose a picco sul mare dove si apre la grotta della foca monaca (la foca non c'e' piu' e la grotta non e' gran che).
  • Mangiare e dormire: Limitata la recettivita', anche se si sta costruendo; 3 i ristoranti abbastanza forniti.
  • Negozi: un supermercato abbastanza fornito nel retro della spiaggia. Niente benzina. L'agenzia per i biglietti della nave e' quasi sempre chiusa, ma il proprietario e' sempre a bere al ristorante accanto... .
  • Camper: per ora l'unico posto, dato che il paese e' troppo stretto per passare e nella strada che attraversa la spiaggia ci si insabbia, e' rimanere nel porto. C'e' una piazzola ma vi entrano al massimo 2-3 camper. Vi e' anche una sterrata che gira dietro al porto, ma dopo poco diviene inagibile.
    Per l'acqua vi sono delle fontanelle nel paese con dei cartelli che limitano l'uso ad acqua da bere e con gli orari di erogazione. A luglio non vi sono stati problemi a prelevarla con una tanica, ma penso che ad agosto sia razionata.

Amorgos

(1997)
    Amorgos e' un'isola allungata digradante sul lato nord e praticamente a picco sul lato sud, dove il mare è profondissimo e blu intenso. Dato che nella zona tira spesso il Meltemi e l'isola e' messa di traverso rispetto al vento, sul lato nord e' battuta, mentre sul lato sud si formano dei turbini e delle raffiche che sono anche peggio.
    Quando vi siamo stati per circa una settimana noi abbiamo trovato una zona abbastanza riparata sul lato nord tra il porto di Katapola e quello di Eghiali, in corrispondenza del braccio di mare stretto tra l'isola ed un isolotto abbastanza grande. Sull'isolotto, distante circa 100 metri dalla riva, vi sono alcune belle spiagge. Non e' facile pero' piazzare il camper.
    Mi sembra che vi sia un campeggio nella spiaggia di Eghiali. Vi anche tutta la zona ovest che e' percorsa da strade sterrate, che non ho esplorato. Comunque nell'isola non vi sono strade costiere ma solo discese a mare.
    Da non perdere il monastero di Hozoviotissa, arroccato sulla parete rocciosa a strapiombo sul mare. Sotto il monastero un spiaggetta di sassi che e' uno dei pochi accessi al mare sul lato sud.

    Camper e Giramondo Home Page