Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Isole greche: CICLADI OCCIDENTALI

Questo è un elenco di alcune isole greche con indicazioni utili ed impressioni di viaggio.
[Kithnos] [Serifos] [Sifnos] [Kimolos (e Poliegos)] [Milos]

Kithnos

(1998)

Isola senza particolari attrattive, ma dotata di spiagge di sabbia grigio-marrone tutte con alberi di tamerici piantati sulla riva. Poco turismo, praticamente solo greco.
Camper: Per fare acqua c'e' un rubinetto per gli yacht al porto, ma per averla bisogna chiedere al market. E' gratis, ma l'ultimo giorno ce l'hanno negata perche' ne avevano poca. Forse si può fare acqua al benzinaio di Hora altrimenti c'e' un rubinetto alla fine del porto di Loutra.
Per dormire: la grande spiaggia di Episkopi (2 Km. a nord del porto), dove c'e' divieto di campeggio, ma basta evitare di togliere la visuale del mare alle case. Comoda per chi ha il gommone perche' riparata dal mare anche quando tira il meltemi. Probabilmente si puo' stare anche alla spiaggia piu' a nord, Apokrisi (bivio a sin. prima di Hora). Troppo angusto per i camper Panaghia Kanala. Bella la spiaggia di Lefkes con chiesetta sul promontorio, ma c'e' poco posto per sostare. Altra spiaggia per fermarsi e' Flabouria.
Gommone: Il posto piu' bello e' l'istmo di Kolona dove l'isolotto di San Lukas e' unito alla terraferma con una spiaggia di sabbia fine che forma due belle baie particolarmente riparate dal vento.

Serifos

(1998-2000)
Diverse spiagge molto belle, di sabbia chiara; caratteristico il paese arroccato su uno sperone che domina la bella baia del porto. Camper: per fare acqua c'e' una cisterna con rubinetto poco prima del valico, salendo dopo il paese subito prima del bivio tra le strade per Kutalas e KentarKos. Un'altro rubinetto e' subito sopra, sul valico. Non raggiungibile in camper, ma facendo 50 metri a piedi una fontanella si trova all'inizio della scalinata che sale dal porto a Pano Hora (facendo la strada asfaltata dopo il rettifilo alla prima curva a sinistra prendere la scalinata).
Per sostare oltre al campeggio, si puo' stare nella baia del porto sotto gli alberi sulla spiaggia alla fine del paese. Altrimenti c'e' molto spazio nella spiaggia di Kutalas raggiungibile con 17 Km di asfalto facendo le montagne al centro dell'isola oppure con 8 Km di strada panoramica costiera non troppo agevole.
Gommone: nel lato sud è molto bella la spiaggia di Kalo' Ambeli (circa a meta' tra il porto e Kutalas), tra rocce levigate di granito, raggiungibile anche a piedi in 10 minuti dalla strada. Belle anche le spiagge di Ormos Vaghia, Karavi e la piu' famosa Psili Ammos (=sabbia fine). Meno belle ma con tamerici ombrosi le spiagge di Aghios Ghiannis, Ganema e Livadaki (vicino il camping).
Il forte vento non ci ha permesso di vedere il lato nord dell'isola. In effetti la grande montagna che è al centro dell'isola acuisce il vento e favorisce la formazione di una nuvola che a volte offusca il sola sulle spiagge.

Sifnos

(1998)
Camper: per l'acqua c'e' una cisterna al bivio dove inizia la strada per Vathi (al centro dell'isola). Altre cisterne si trovano lungo le strade, in particolare una sulla strada che scende a Platis Ghialos.
Per sostare ci sono due camping a Platis Ghialos ed al porto di Kamares. Grazioso il paese (senza strade) di Vathi dove e' possibile parcheggiare in sotto gli ulivi ad un centinaio dimetri dal mare. Altro punto di sosta e' la spiaggia a fianco al monastero di Kriso Pigi. Troppo affollato invece Faros e poco spazio a Heronisos. Naturalmente si puo' sostare nei posteggi all'uscita del porto di Kamares dove inizia la spiaggia.
Gommone: non ci sono molte spiagge; la piu' bella e' Ghialoudia, piccola e riparata subito a N di Kamares. Pittoresco il paese di Heronisos (estremo N) con la sua profonda baia, come anche Vathi con la sia spiaggia di sabbia fine.

Kimolos (e Poliegos )

(1998)
Questa isola, poco toccata dal turismo (non c'e' benzinaio) e' un ottimo punto di partenza per visitare il gommone anche Poliegos e Milos che formano un arcipelgo di isole vulcaniche che offrono molti tra i migliori posti dove fare un bagno nell'Egeo. Per la precisione i migliori punti di partenza per visitare le tre isole in gommone sono la spiaggia di Aliki a Kimolos e il paese di Apollonia a Milos (che e' di fronte). Quando il mare e' calmo infatti e' possibile fare l'intero giro di Milos in giornata (circa 60 Km.) e più facilmente delle altre due isole.
Camper: l'acqua e' scarsa, non vi sono rubinetti al porto, ma esistono delle cisterne nelle valli coltivate dove con un secchio e' possibile rifornirsi. In particolare una e' sulla strada asfaltata che costeggia Aliki, a destra subito dopo il primo ristorante.
Per sostare il posto migliore e' sotto i tamerici della grande spiaggia di Aliki, dove spesso ci sono anche tende in campeggio libero. Poco spazio a Mavrospilia.
Negozi: Manca la benzina, che per i gommoni deve essere fatta ad Adamas (Milos), raggiungibile con l'autobus da Apollonia o in gommone in circa 30'. Supermercato e biglietti nave solo a Kimolos Hora.
Gommone: La natura vulcanica del suolo rende quantomai varia la costa, con belle spiagge, scogli e grotte. Il lato migliore di Kimolos sono forse le spiagge sul lato ovest, in particolare la spiaggia subito a sud di capo Petalida.
A Poliegos (isola disabitata di fronte a Kimolos) molte belle insenature e spiagge. In particolare la spiaggetta incastrata tra scogliere di bianca pomice nella baia dell'isolotto di Manolissi (lato sud) e la spiaggia sotto il faro nel capo nord dell'isola, dove grossi tamerici garantiscono l'ombra, una barriera di scogli ripara dal mare mosso ed un sentiero che sale al faro assicura paesaggi incantevoli.

Milos

(1998)
Camper: diversi posti dove sostare: ad Apollonia nella spiaggia del paese, nella spiaggia nei pressi di Papafragas, a Paleohori ed in generale nelle spiagge del lato sud dell'isola.
Per l'acqua ad Adamas si puo' chiedere al chiosco delle informazioni turistiche, sul molo di attracco del traghetto, di avere l'acqua per gli yacht (a pagamento). Altrimenti c'e' l'acqua dei bagni sulla spiaggia di Apollonia ma e' molto solfurea, oppure un pozzo leggeremente solfureo a Paleohori.
Gommone: tutte le coste dell'isola hanno attrattive stupende. Partendo da Adamas in senso orario:
lato nord: i faraglioni nei pressi di Mandrakas; le strane rocce che formano le insenature e grotte di Sarakiniko e Papafragas usate dai piarti nei secoli passati per nascondere le navi; gli isolotti di Glaronissi, formati da innumerevoli colonne poligonali di basalto, resti di un antica eruzione.
lato est: la spiaggia di Agali formata da sassi striati di tutti i colori, la spiaggia della miniera abbandonata dove e' possibile inoltrarsi nelle gallerie.
lato sud: le sorgenti calde sottomarine di Paleohori (immergendosi dalla spiaggia davanti al ristorante sono sulla destra, abbastanza vicine a riva su un fondale di 2-3 metri; si riconoscono dalle macchie bianche sul fondo e quelle piu' grandi dalle bollicine che salgono fino alla superficie e dal ribollire della sabbia sul fondo); fumarole con cristalli di zolfo sempre nella baia di Paleohori; la spiaggia di Tsigrado con la duna artificiale che permette di scendere dall'alto; grotte ed archi naturali nel tratto che giunge a Kleftiko, dove la natura ha creato un incredibile scenario di bianche scogliere, faraglioni, grotte, tunnel ed archi immersi nell'acqua cristallina con un fondale di 2-3 metri di sabbia bianchissima.
lato ovest: la grande grotta sfondata di Sikia, dove si puo' sostare nella spiaggia interna (attenti alla caduta di sassi), varie spiagge molto belle.
Naturalmente si consiglia anche di vedere le vicine isole di Poliegos e Kimolos; Antimilos, riserva naturale, non ha invece spiagge, ma solo scogli a picco.

Camper e Giramondo Home Page