Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Visita alla Finlandia centro sud (di S. Prian)

(settembre 2004)

 

PREMESSA

Si tratta di un viaggio fatto per conoscere le repubbliche baltiche prima che l'entrata in Europa le globalizzi.

Si approfitta per visitare un pezzettino di Finlandia partendo da Tallin. Questo diario tratta solo la visita fatta in Finlandia come inciso in un più grande viaggio fatto sulle repubbliche Baltiche (vedi apposito diario)

Come itinerario si è scelto di non salire molto a nord ma di visitare la regione dei grandi laghi.

La nostra carta all' 800.000 del Touring è risultata assai insufficiente. Le carte locali almeno 8 per coprire l'area del viaggio costavano troppo (10 € l'una) per cui ci siamo accontentati della nostra carta però, prima di entrare nei paesi e nelle città, si parcheggiava un minuto sulle aree di servizio che tutti i paesi hanno, dove si trovavano delle magnifiche carte al 50.000 e si prendeva appunti.

OPINIONI PERSONALU SU Finlandia del sud

Quasi tutte le case sono in legno o di legno ricoperte di queste il 70% è colorata in rosso mattone, a differenza delle rep. Baltiche (che hanno il tetto in eternit) qui tutti i tetti sono in lamiera. Spesso le case hanno a fianco più di una casetta per la sauna (non è il garage) e per gli attrezzi e la legna. Nei parcheggi privati spesso si trova la corrente 220V per uso invernale.

I campeggi buoni sono cari ma spesso non servono perché le aree si sosta in ambiente pubblico ammesse per 24 ore sono numerose e belle. Scarichi non mancano, tutte le aree di sosta hanno il WC e spesso si trova l'acqua su lavatoi o fontane o nei distributori su apposito box riscaldati per l'inverno.

Le strade sono belle e buona la segnaletica che è sempre bilingue, le autostrade non si pagano il gasolio a 0.85 e la super a 1,12.

Ostica la lingua, non si distinguono nemmeno le insegne dei negozi, solo alla fine del viaggio ho capito qualche parola, attenzione al bilinguismo della segnaletica perché i nomi dei paesi riportati sempre doppi, spesso non coincidono con quelli riportati dalla carta che avete e, spesso, sono uno differente dall'altro, per esempio Turku si chiama anche Abo

COSTI

Ci sono tre fasi distinte: arrivare a Tallin, traghettare, vivere in Finlandia.

ARRIVARE: io non ho seguito la via più breve comunque ho fatto 3800 Km con il gasolio favorevole dei paesi baltici ho speso 350 €

TRAGHETTARE: varia a seconda della pazienza che si ha nel chiedere a tutte le agenzie, ed alle varie linee. Tenere presente che: over 60 c'è lo sconto, la bassa stagione inizia il 15/8, le navi del mattino costano meno di quelle del pomeriggio, fare andata ritorno io ho pagato 175 € con la Viking Line ma si può arrivare a 300 € con altre linee

VIVERE: qui tutto è un po' più caro che in Italia, soprattutto i generi alimentari freschi. Se però si fa scorta in Estonia (dove la carne costa 2.5 € e tutto il resto sotto l'euro al chilo) si può vivere con 10 € al giorno (pane, latte, parcheggi)

DORMIRE: I campeggi economici (2-3 stelle 5-8 €) chiudono tra il 7 e il 15/8.

I campeggi a 4-5 stelle (17-20 €) sono aperti fino ad ottobre. Poiché acqua e scarichi è facile trovarli, in campeggio si va solo per necessità (come: corrente 220V o doccia kilometrica).

DIARIO di BORDO

Nei primi 20 abbiamo viaggiato attraverso la Germania e la Polonia e le Rep. Baltiche fino a Tallin

In merito il diario Polonia.doc e Baltico.doc

21^- Mercoledi 1 Settembre Km 38 - [€ 53.] (traghetto a parte)

Siamo usciti dal parcheggio alle 9.00 e ci siamo subito informati per un eventuale traghetto per Hensinki.

Tra le varie linee disponibili ci sono 32 partenze (dalle 7.00 alle 22.00) su 4 moli A,B,C,D.

Andiamo ad informarsi al molo D dove si trovano le linee Tallink e la Silja.

In linea generale per avere prezzi bassi bisogna prendere i traghetti del mattino, evitare sabato e domenica e fare andata/ritorno.

Risultato: con la linea Tallink 4330 EEK = 282 € e con la Silja 5102 EEK = 332 € per 2 persone andata e ritorno e camper da 630 cm.

Prese le informazioni visitiamo la città.

Ci spostiamo col camper verso il molo A perché più vicino alle mura, c'è un market coperto per turisti con maglioni (belli) biancheria intima (sexy) ed indumenti vari, si è a 200 mt dalle mura vecchie.

La visita si è prolungata più del previsto perché a Tallin c'è molto da vedere, ci sono numerose chiese, tra cui quella ortodossa molto bella, le mura, la piazza del comune, ecc…

Ci vogliono almeno 4 ore per fare un giro breve

Stanchi rientriamo in camper per pranzare (ho fatto 60 foto).

Ci spostiamo col camper sul molo A per controllare altre linee e troviamo lo sportello della Viking da cui la nave Rossella.

Il primo prezzo fatto fu di 3880 EEK = 252 € successivamente, guardando i documenti ci sconta 400 EEK perché siamo over 60 (bella consolazione) successivamente ci sconta ulteriormente perché non pensava che fossimo in bassa staglio per cui alla fine ho pagato 2700 EEK = 175 €.

Dai 332 € della Silja siamo passati ai 175 € della Viking.

Per quanto sia modificabile ho dovuto fissare il rientro per cui

Partenza ore 8.15 del 2/9 e rientro il 13/9 alle 12.30.

22^- Giovedi 2 Settembre Km 99 - [€ 3.9]

Partenza con la nave Rossella da Tallin alle 8.15 locale (7.15 italiane).

Vidimazione veloce dei biglietti fatti ieri sera, controllo del passaporto e del libretto macchina e partenza. La nave è enorme e mezza vuota. Arrivo dopo 3 ore si paga poco e la nave è lenta con il catamarano della Tallink ci si impiegava 1,5 ore.

Molto bello l'ingresso in nave a Helsinki, la nave deve aggirare piccoli scogli ed isole fino ad entrare nel porto con una bella vista della città dal mare.

Scesi e ricontrollo passaporti e libretto più sniffamento del camper da parte di due differenti cani anti droga, per fortuna non sono addestrati alla ricerca del vino.

Per prima cosa controlliamo l'esistenza di park a 24h sul molo C per quando dovremo tornare, ci sono , sono cari 10 € 12 ore , eravamo abituati male in Estonia.

Giriamo un poco in camper per la città ma ci riserviamo la visita al rientro.

Prendiamo la S7 per Kotka ma dopo pochi Km usciamo perché in autostrada non si vede niente. Prendiamo la parallela S70 e facciamo tappa, dopo 40 Km a Porvoo (Borga) che merita una visita.

L'ente Turismo mi da la lista camper e noto con rammarico che molti in Settembre sono chiusi.

Visitiamo e fotografiamo le famose case rosse di Porvoo e procediamo per Lovijsa dove, come previsto dal nuovo portolano, il campeggio è chiuso. Si potrebbe andare a Kotka ma è talmente bello e comodo che decidiamo di fermarci 200 mt prima del campeggio nel parcheggio del porticciolo con WC ed acqua, di meglio non si può.

23^- Venerdì 3 Settembre Km 203 - [€ 5.3]

Bella la vista sul mare ottimo parcheggio. In effetti ho notato che qui chiudono la stagione estiva con agosto quindi i locali sono chiusi e purtroppo anche i vari viaggi in barca previsti per la visita alle varie isole sono finiti. Qui a Loviisa porto, fanno la festa di fine stagione con il falò sul mare il 28/8.

Riprendiamo la statale 7 verso est lungo il mare, passiamo Pyhtaa ed andiamo a Kotka. Questa merita una visita. Si tratta ci una città frammentata in più isole con parchi verdi in riva al mare favolosi. Ci fermiamo in piazza (park 0.6 €/h) per fare spesa di frutta e verdura ma tutto è caro, un po' più dell'Italia. Ci spostiamo dall'isola Kotkansaari (Kotka centro) all'isola Mussalo che è tutta un parco e ci fermiamo a mangiare in riva al mare.

Lasciamo Kotka e rientriamo in S7. Durante il mio pisolino la moglie ha raccolto almeno 2 kg di porcini.

La statale si trasforma in autostrada per pochi km fino ad Hamina poi continua normale fino al confine russo. Al confine Virolahti, la fila di camion in attesa è enorme. Li superiamo per andare all'ultimo distributore dove troviamo carico e scarico acqua in zona camion. Interessante che la colonnina era chiusa in un box con tanto di termosifone.

Dopo una curiosata al confine russo andiamo a nord verso Lappenranta, e pensare che siamo a solo 200 km da S. Pietroburgo.

Per arrivare a Lappenranta sono 60 km di boschi in prevalenza di betulle, la città si trova in zona laghi. Come ti giri c'è acqua dappertutto.

Passiamo la città e troviamo il camping aperto ma andiamo oltre finché troviamo un molo con alcune barche ed un discreto piazzale, di bello c'è la vista sul lago.

24^- Sabato 4 Settembre Km 233 - [€ 24.6]

Oggi sveglia prestino, alle 7.00 italiane, fa fresco, 16° dentro 14° fuori per cui accendiamo il riscaldamento. Io faccio il caffè e la moglie si veste per andare funghi con una bella felpa. Apriamo gli oscuranti per vedere l'alba sul lago e con grande sorpresa vediamo un paio di signore, non più giovani di noi, che fanno il bagno.

Ritorniamo a Lappeenranta e prendiamo la S6 verso nord, velocemente superiamo Imatra e dopo circa 30 km arriviamo a Rautjarvi, piccolo paesino di confine con la Russia.

Spinti dalla curiosità superiamo la ferrovia che costeggia (ma a volte supera) il confine e per una strada di campagna ci dirigiamo direttamente verso il confine.

Come previsto la strada finisce bruscamente ed un cortese poliziotto ci porta un depliant multilingue ed in un stentato inglese ci spiega come identificare il confine in mezzo ai boschi e in mezzo ai laghi e poi ci consiglia per il nostro bene di allontanarci. In pratica nei boschi c'è una striscia di plastica gialla sugli alberi con scritto RAJAVYOHYKE dopo di che ci sono 3 Km di zona franca poi c'è l'altro confine, nei laghi invece, ci sono delle boe con un pistolotto con scritto in verticale la stessa parola.

Soddisfatti ci allontaniamo dopo aver fatto qualche foto di straforo (il divieto è assoluto) e rientriamo in S6 per andare a Parikkala.

Dopo 5 Km a Sarkisalmi, lasciamo la S6 per prendere la S14 per Savonlinna.

Bello il castello sul lago, non visitabile perché chiude alle 3 del pomeriggio, la città interessante in quanto meta turistica (d'estate) e perché inserita in mezzo ai laghi, c'è acqua dappertutto.

Sempre per la S14 proseguiamo fino a Juva dove ci fermiamo in riva al lago in una zona indicata come balneazione, niente acqua ma WC per lo scarico (di solito in tali zone ci sono i servizi e l'acqua)

25^- Domenica 5 Settembre Km 235 - [€ 30]

Partiti dalla riva del lago andiamo in centro per la visita alla città. Oggi però è domenica e l'unica cosa aperta è la chiesa.

Faccio benzina al self service (0.84 €/lt gasolio) e trovo il box riscaldato per acqua e scarico.

Usciti da Juva prendiamo la S5 per Kuopio (a nord) sono circa 100 km di strada bella ma … attenzione alla velocità. Ogni 5 Km c'è un rilevatore fotografico fisso (di norma il max è 100 Km/h sulle statali e sulle autostrade, ma alcuni tratti sono limitati a 80 km/h).

Usciamo dalla S5 ogni tanto per visitare città come Joroinen, Varkaus, Leppavirta. Purtroppo è domenica e qui la chiusura è totale.

Rifiutiamo l'autostrada ed entriamo a Kuopio per la vecchia strada che fiancheggia la centrale termica. Ci portiamo in riva al lago a est, sul molo, dove ci fermiamo per pranzare.

Oggi è domenica ed una delle ultime domeniche prima dell'inverno, c'è un incessante via vai per tirare in secca le barche a motore, penso che la barca per i finlandesi che vivono sui laghi sia come per noi la seconda automobile.

Nota per i micologi: i porcini (boletus edulis ) sono talmente tanti che duole il cuore guardarli e non prenderli, pezzi da 400-600 grammi sani!!! A gruppi di 3 o 4.

Visita alla città che risulta essere più moderna delle altre, viali squadrati e fabbricati a 3 piani. Tutti i parcheggi privati o meno hanno l'attacco per il 220V.

Procediamo sulla S5 verso nord.

La strada è molto buona, ci sono dei cantieri ma non disturbano (stanno passando la strada a 2 corsie).

Passiamo Lapinlathi e poi rifermiamo a Lisalmi che è una vera città come Kuopio, sempre con laghi sia a destra che a sinistra.

Giriamo la città, anche questa molto squadrata, e poi ci fermiamo in un parcheggio in riva al lago segnalato per roulotte e carrelli traino in faccia ai due supermercati tipici finlandesi, il K-market e l' S-market.

26^- Lunedi 6 Settembre Km 288 - [€ 27]

Prima di partire da Lisalmi passiamo per l' S-market per acquistare pane latte e pomidoro. Confermo che in questo paese è tutto veramente più caro che in Italia. Anche la carne, sotto i 10 € solo il macinato. Il pane, pur caro, penso non possa essere chiamato tale, per cui opto per il pane da toast.

Quello che più mi ha sorpreso è che vendevano i kit per fare la birra in casa (cosa che ho fatto anch'io) ma, assieme alle confezioni di malto per birra vendevano anche le confezioni per farsi il vino. Si tratta di confezioni con vari additivi in polvere e la lista dei differenti dosaggi per fare: chianti, rosè, porto, ecc…

Procediamo per la S27, superiamo Kiuruvesi ed arrivati a Pyhajarvi cambiamo itinerario, si decide di andare al mare.

Proseguiamo per la S27 fino a Nivala, che visitiamo, poi prendiamo la S28 per Kokkola.

Passiamo Kannus e Salvia dove facciamo gasolio. Prima di fare gasolio controllare sempre che ci sia il box riscaldato con l'acqua per fare il pieno, se non c'è passate oltre perché i distributori sono molti.

Prima di arrivare a Kokkola puntiamo alla costa del mare, c'è infatti una strada che costeggia il mare per almeno 50 km fino a Pietarsaari.

Chi si aspetta spiagge o scogliere rimane deluso. Il mare è talmente pieno di isolette che sembra di essere ancora nella regione di grandi laghi.

Dopo aver girato una ora lungo la costa ci fermiamo al porto di Alholmen dove partono le navi per la Svezia.

Sono le 19.00 non c'è nessuno per cui ci fermiamo in riva al mare con vista del tramonto, qui gli attacchi di corrente a 220 si sprecano ma per correttezza non ne approfitiamo. Speriamo di non trovarci una nave davanti domani mattina.

 

27^- Martedì 7 Settembre Km 283 - [€ 45.5]

Lasciato il porto di Alholmen e diretti verso Pietarsaari, dopo 500 mt troviamo degli ottimi parcheggi, anche notturni, in riva al mare in prossimità di piccoli moli, decisamente migliori di dove abbiamo dormito.

C'era anche un campeggio aperto nelle vicinanze a 15 € a equipaggio più 4 € per la corrente più 10 € di cauzione per la chiave dei servizi più i 6 e per fare la Camping Card International che è obbligatoria (solo la prima volta).

Procediamo ormai verso sud sempre sulla strada più prossima al mare con obiettivo Vaasa.

Si passano posti molto belli in riva la mare. Poco prima di Vaasa c'è una stradina laterale destra (S7251) che porta all'isola di Bjiorkon dove decidiamo di andar a pranzare. Ci si può arrivare anche da Vaasa per la S724.

Penso di aver visto l'angolo più bello della Finlandia.

Si procede tra i boschi ed il mare pieno di sassi ed isole. Un ponte avveniristico collega l'isola alla terraferma. Prima del ponte c'è un parcheggio da favola con tutti i servizi immaginabili oltre al parco per bimbi.

Pensate ad un barbecue coperto su un capanno (con la legna asciutta) con panche ed un sopralzo per andare a riposare. Eravamo tentati di fermarci ma incuriositi da alcune foto viste in precedenza procediamo per Bjorkoby.

Si passa un secondo ponte e si arriva in questa borgata col suo molo da cartolina fotografica.

Una ventina di casettine per gli attrezzi dei pescatori rosse, una ventina di barche da pesca, una panca coperta con barbecue ed una fontana con acqua corrente. Se non avessi fissato un biglietto di ritorno penso che qui passerei alcuni giorni anche perché fa freddo ma le giornate sono bellissime.

Penso che chi viene in Finlandia non può non vedere posti come Bjorkoby (Vaasa).

A proposito di fresco, questa mattina abbiamo fatto il cambio dei vestiti da estivi ad autunnali, erano 10°.

Lasciamo a malincuore Bjorkoby e ripassiamo il ponte per andare a Vaasa.

Girata la città in camper prendiamo il lungo ponte in centro città verso sud per la S673, la strada più vicina al mare.

Ci fermiamo a Maalahti ed a Kornas.

Arrivati a Narpes è già tardi ed allora decidiamo di andar a dormire a Kasko, in punta alla penisola, seguiamo la ferrovia ed arriviamo al porto dove ci fermiamo a dormire.

28^- Mercoledi 8 Settembre Km 161 - [€ 25.3]

Prima di lasciare Kasko visitiamo il paese, che ha più di qualche casa d'epoca, anche questo squadrato, tutte le strade si incrociano a 90°, tutte uguale tranne quella che va in piazza.

Per uscire da Kasko prendiamo la S67 per Seinajoki ma solo per pochi km poi ci buttiamo in una stradina di campagna (per Pjelax) fino a Kristinestad. Questo paese è più grandino ed è proprio su una rientranza del mare. Comperiamo dei bei calzettoni a gamba lunga, penso mi arrivino fino alla coscia visto che qui, di giorno in giorno rinfresca. Stamattina erano 6 gradi ma poi, uscito il sole si è andato subito a 9. Da Kristestad andiamo sulla S8 e dopo 10 km verso sud l'abbandoniamo nuovamente per costeggiare il mare attraverso stradine (la S6600) passando piccoli paesi come Skaftung e Sideby. Ogni volta che si vedeva l'insegna di un molo si deviava e si andava al mare. Ogni volta era uno spettacolo differente. Gli onnipresenti casotti rossi dei pescatori, sempre i WC ed acqua con barbecue e panchine, peccato che tiri vento, altrimenti al sole si starebbe anche bene (con la giacca a vento)

Si riparte, arrivati a Meikarvia si va al molo per poi rientrare a Alakyla e continuare per la strada costiera.

Arrivati a Ahalanen non andiamo in statale per Pori ma imbocchiamo una stradina (indicazione MeriPori) che porta alla estremità del promontorio che caratterizza Pori, attraverso una serie di ponti interminabile. Si arriva alla S269 e a sinistra si va in città e a destra si va alla punta.

Questa è una zona industriale ma non prendete paura perché ci sono angoli ugualmente belli.

Andando verso la punta del promontorio (che poi è una isola) si trova il porto industriale Tahkoluoto, ma si procede oltre fino al paese Reposari. Questo è un paesino nato attorno al faro di ingresso al porto con numerose banchine di attracco, alberate, ove sostare. Visitiamo il paese che consta di due strade parallele, due negozi, case abbastanza vecchie e originali, una chiesa ed un monumento ai caduti (sembra un sommergibile affondato).

Il posto è anche troppo tranquillo e decidiamo di fermarci per dormire.

29^- Giovedi 9 Settembre Km 237 - [€ 28.9]

inizia a fare freddo, in camper 10 gradi e fuori 3, questa notte ho acceso il riscaldamento. Il nostro camper ha il letto basso sempre pronto e si scalda in un minuto anche perché la caldaia è sotto il letto.

Ci siamo visti una meravigliosa alba stando a letto.

Partiamo per la visita a Pori. Questa è una città moderna che vive delle industrie di periferia. Ci sono comunque alcuni bei palazzi in muratura ed una cattedrale luterana in mattoni rossi del 1860 visitabile.

Lasciamo Pori e pur avendo come destinazione serale Tampere , andiamo a sud per la S8 fino a Rauma.

Rauma è una città particolare , il suo centro storico merita una visita anche perché è stato nominato patrimonio dell'Unescu.

Bello e bella la chiesa sempre evangelica luterana come quella di Pori.

Partiamo da Rauma sulla S12 per Tampere , sono più di 100 km tutti boschi e coltivazioni di frumento che, pur essendo Settembre stanno ora trebbiando.

Ci fermiamo solo a Nokia, per curiosità visto che la grande fabbrica non la ho vista, dicono che allo spaccio vendano telefonini a prezzo scontato.

Arriviamo a Tampere presto per cui, parcheggiato in centro (1€ = 1 h), visitiamo la città. Merita il grande viale Hamenkatu il ponte con le sue 4 statue in bronzo e la piazza.

Alla fine ci dirigiamo al parcheggio grande del parco giochi, dove c'è anche una grande torre 81 mt) con il ristorante in cima. Siamo soli, ci sono comunque altri tre parcheggi enormi in riva al canale dove sono ormeggiate le barche ed in faccia alla biglietteria di ingresso.

30 Venerdi 10 Settembre Km 270 - [€ 42]

Prima di lasciare Tampere ripassiamo per il centro per visitare la chiesa evangelica di Alexantri. Ripassiamo il corso centrale, facciamo benzina e poi acqua sempre in quei box riscaldati.

Dopo 10 gg ho capito che Keskusca vuol dire centro-città, questo per farvi capire il problema della doppia lingua.

Usciamo da Tampere con l'autostrada che porta a Helsinki per almeno 30 km poi riprendo la S9 per Turku.

Ottima strada (120 km) , più campagna che boschi .

Arrivati a Turku parcheggiamo lungo il canale con bella vista sui velieri, e pranziamo.

Dopo giriamo Turku dal castello, che si trova vicino ai Terminal navi per la Svezia e , dalla parte opposta il Duomo Toumio, enorme. La sciamo qui il camper per andare in centro, piazza Kauppatori dove si vede la chiesa ortodossa e numerose bancarelle a carattere misto.

Sul tardi prendiamo la strada per Pargas prima la S110 per Helsinki, 15 km ca., e poi la 108 per Pargas (segnata come Parainen) e per Korpo (punta estrema della S108.

Si tratta di un complesso di isole collegate tra loro da ponti, in due casi, non essendoci il ponte ci sono i traghetti gratuiti.

In pratica siamo andati fino alla fine della S108 in punta all'ultima isola 8Km dopo Korpo ( a Korpostrom).

C'è un parcheggio a pagamento comodo per dormire a 4 € per 24 ore.

 

31 Sabato 11 Settembre Km 266 - [€ 38]

Partenza dalla fine della S180. Ci fermiamo a Korpo paese per acquistare il pane e spedire una cartolina. Qui ci sono solo 2 negozi che vendono di tutto, uno dei due fa anche da ufficio postale.

Bella chiesa il granito ed il cimitero adiacente, numerosi i badili appesi per spalare la neve e curiosi i cancelli che finiscono almeno 30 cm da terra per la neve. Approfittiamo per fare acqua (in cimitero).

Ripassiamo i vari ponti che collegano le isole ed i due traghetti. I panorami sono interessanti perché queste isole sono dei grandi ammassi di granito con sopra vegetazione boschiva, il mare che si vede è tutto pieno di piccole isole e scogli di granito. Numerose le barche a vela (molto modeste).

Finita la S180 andiamo sulla S110 direzione Helsinki, solo che arrivati a Salo prendiamo la S52 verso il mare con l'intenzione di arrivare a punta Hanko (la punta più a sud della Finlandia).

La S52 muore contro la S25 a Tammisaari (Ekenas) dove ci fermiamo per mangiare in uno dgli innumerevoli parcheggi lungo i moli a 100 mt dalla chiesa e dalla piazza.

Nel pomeriggio andiamo a Capo Hanko (sono 35 Km), belle le spiagge e gli scogli in granito che le separano. Interessanti le ville del tardo 800, tutte in legno e molto elaborate. C'è pure un Terminal per le navi che vanno a Rostock.

Ritorniamo indietro verso Tammisaari dove ci fermiamo per dormire nello stesso posto dove ci eravamo fermati per mangiare.

32 Domenica 12 Settembre Km 100 - [€ 23]

Partenza da Tammisaari al mattino presto per arrivare a Helsinki. Preso la S51 (km 95), strada bella anche se spesso limitata a 80 km/h con controlli fotografici fissi.

Si entra a Helsinki dalla S51 che verso la fine sembra una autostrada, sempre però a 80 all'ora. Giriamo un po la città in camper soprattutto la parte lontana dai moli per poi fermarci in piazza Kauppatori (vicino ai moli) dove ci sono banchetti per turisti sia di oggettistica sia da mangiare. Quello che meraviglia che il piatto forte è la Pajella al pollo (5 €) non manca però falmone e patatine e sardine fritte e patatine (6 €).

Ci fermiamo anche noi per mangiare in camper, anche perché piove (è la prima volta in 5 giorni), il nostro menu è però differente.

Al mercatino troviamo una bancarella di souvenir il cui titolare è un calabrese sposato in Finlandia da 30 anni, mi spiegava però che l'inverno lo passa in Italia.

Dopo il pranzo esce un sole sfacciato per cui decidiamo per la visita della città a piedi.

Passiamo tutto il grande viale Etelaesplanadi per poi andare alla stazione centrale girare per la cattedrale anglicana di S.Nicola (aperta con cerimonia in corso a cui abbiamo assistito) per poi spostarsi a quella ortodossa.

In pratica abbiamo girato ben poco, ma noi ci stanchiamo facilmente.

Ritroniamo al molo dove identifichiamo il molo C per l'imbarco di domani e parcheggiamo lungo il mare per cenare in attesa di andare a dormire in un parcheggio a pagamento adiacente all'ingresso del molo C.

33 Lunedi 13 Settembre Km 28 - [€ 59]

La giornata è iniziata bene. Essendo la partenza verso le 12.30 abbiamo girato col camper per la città e poi abbiamo visitato il mercato Kouppari (anche quello coperto), Essendo lunedì c'erano banchi di pesce (l'80% salmone a 15 €/kg pochissime altre specie , dei cefali a 8 €/kg e sardine molto belle a 2€/kg) molto il pesce affumicato.

Alle 12.00 ci accodiamo per l'imbarco ma fa brutto tempo improvviso (tipico).

Dopo l'uscita dal porto la nave comincia a ballare con beccheggi sempre più forti. Le onde superavano la prua e si frangevano sui vetri del pontre N.5 dove eravamo in ammirazione.

La moglie, piuttosto pallida, non ha mangiato e si è rifugiata vicino ai WC per eventuale urgenti emergenze.

Arrivati a Tallin verso le 16.00 eravamo distrutti.

Ci siamo fermati a riposare nel parcheggio del campo da Hockey, e dopo cena siamo andati a vedere una partita di allenamento.

Il campo coperto dista 300 mt dal parcheggio del molo A ed è coperto da una enorme gradinata che lo sormonta e che conduce alla pista degli elicotteri che fanno servizio con la Finlandia.

Verso sera siamo tornati nel parcheggio a pagamento del molo A (12 h = 3 €) che avevamo usato all'andata.

 

 

LUOGO PARK €/notte GIUDIZIO PERCHE'

1 Walchensee park funivia 4.0 discreto tranquillo e fresco

2 Potsdam park sansouci .- discreto tranquillo

3 Pobierowo tenda-camp 6.7 buono docce,acqua,scarichi

4 Pobierowo tenda-camp 6.7 buono docce,acqua,scarichi

5 Leba camping 10.7 ottimo docce gratis

6 Malbork parking 2.5 passabile no acqua

7 Micolajki park.hotel 5.0 buono docce,acqua,WC

8 Kaunas parking .- passabile rumoroso

9 Vente prato sul mare .- discreto panoramico

10 Vente prato .- discreto tranquillo

11 Palanga tenda-camp 6.5 passabile WC-acqua

12 Pavilosta parcheggio bus .- bello tranquillo

13 Mazirbe campo-tenda 2.0 bello WC-acqua non buona

14 Apsuciens park-tenda 2.0 bellissimo WC-acqua-luce

15 Apsuciens park-tenda 3.0 bellissimo

16 Dzeni camping 7.5 bellissimo riva al mare

17 Dzeni camping 7.5 bellissimo riva al mare

18 Orissare molo .- comodo riva al mare WC acqua

19 Kivastu molo imbarco .- comodo riva al mare

20 Tallin molo imbarco D 2.7 comodo WC

21 Tallin molo imbarco A 2.7 comodo WC

22 Loviisa park spiaggia .0 comodo WC + acqua

23 Lappenranta molo .0 discreto bella vista

24 Juva park spiaggia .0 discreto bella vista

25 Lisalmi parcheggio .0 discreto vicio ai mercati

26 Alholmen molo .0 discreto c'è nessuno

27 Kasko molo .0 discreto c'è nessuno

28 Reposari molo .0 buono bello

29 Tampere parcheggio .0 discreto tranquillo

30 Korpo parcheggio 4.0 discreto tranquillo

31 Tammisaari molo .0 discreto tranquillo

32 Helsinki molo imbarco C 10.0 buono vista sul mare

33 Tallin molo A 3.0 passabile rumoroso

34 Alajoe camping 8.0 buono con servizi

35 Tartu parchino .0 discreto in città

36 Valmeira park distributore 7.5 ottimo bel parco

37 Siauliai parcheggio .0 passabile isolato

38 Pilsrundale parcheggio .0 passabile isolato

39 Siauliau parcheggio .0 passabile lugubre

40 Paluse camping chiuso .0 bello isolato

41 Trakay campeggio 15.0 bellissimo acqua calda

42 Trakay parcheggio 3.0 discreto bella visuale.

43 Wigry campeggio 5.0 passabile bel panorama

44 zambrowe parcheggio .0 passabile rumorosa

45 Varsavia camping 14.0 discreto luce acqua calda

46 Varsavia camping 14.0 discreto tranquillo

47 Varsavia camping 14.0 discreto alberato

48 Czestecova camping 11.0 buono c'è tutto

49 Wieliczka parching 3.5 passabile ce ne sono migliori

50 Bratislava camping 10.3 buono c'è tutto

51 Tarvisio area sosta .0 buono c'è tutto

*) in azzurro le soste non inerenti questo diario delle repubbliche baltiche

spese dell' intero viaggio per un totle di 10200 km

913 € gasolio (50 %)

192 € park e pernottamenti (10.5 %)

725 € market e varie (39.5 %)

1830 € totali per 51 gg ( media 35.8 € al gg)

(+175 € traghetto Finlandia)

 


Camper e Giramondo Home Page: www.camperisti.it