Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

LIBIA, TUNISIA



PARTECIPANTI: 2 adulti e 2 bambini (6 e 10 anni)
COSTO TOTALE: circa 3.500.000 Lit. (tutto compreso per 4 persone, compresi alcuni pasti al ristorante, escluso viveri comprati in Italia)
MEZZI DI TRASPORTO: camper
PERNOTTAMENTI: camper
BAMBINI: adatto
ITINERARIO: Trapani-Tunisi-Hammamet-Djerba-Sabrata-Gadames-Leptis Magna-Misurata-Tripoli-Medenine--Ksar Ghilane-Matmata-Tunisi-Trapani
PERIODO: 24 dic 1995 - 9 gen 1996 (17 gg)
PRINCIPALI ATTRATTIVE: resti archeologici romani - deserto: dune ed oasi - clima mite in inverno
DIFFICOLTA': ci vuole una certa capacita' ad orientarsi in Libia: i cartelli stradali sono solo in arabo, ma e' facile trovare chi parla italiano.
COSTI:
Cambio: 1 Dinaro tunisino = circa 1.700 lire italiane
1 Dinaro libico = 2,85 dollari Usa = circa 4.800 lit al cambio ufficiale
1 Dinaro libico = 0,4 dollari USA = circa 600 lit al cambio nero in Tunisia ( 0,3 dollari a Tripoli)
Traghetto Trapani-Tunisi (Tirrenia) A/R Lit. 1.700.000 (alta stag.) per camper mt. 5.80 (da solo circa 1 milione) + 2 adulti 2 bambini posto ponte (andata) cabina 4 posti (ritorno)
Nafta in Tunisia al lt. 0,310 TD (530 Lit)
Nafta in Libia al lt. 0,110 LD (70 Lit al cambio nero!)
Ristorante in Tunisia: un pasto completo 10 TD per persona
Ristorante in Libia: un pasto completo 20-30 LD a persona
PREPARAZIONE:
Prenotazioni:
Prenotare la nave Italia-Tunisi (da Trapani, Cagliari, Genova). Da Trapani una sola corsa a settimana della Tirrenia (Andata=lun. mat. Ritorno=lun. sera)
Esiste anche un traghetto da Marsiglia a Tunisi: SNCM
- Marseille - 61 Blvd. des dames - tel. 91563010 reserv. 91563030
- Tunis - c/o Navitour 8 Rue d'Alger tel. 249500-249513-fax:351259
L'accesso alla Libia, a causa dell'embargo, e' solo attraverso la strada costiera Tunisia-Libia.
Documenti: per Tunisia: passaporto valido (secondo la dogana di Trapani il bollo scade alla data di rilascio del passaporto, in altre dogane dopo un anno, altre alla fine dell'anno), carta verde oltre a libretto e patente
per Libia: oltre ai precedenti: visto turistico, patente internazionale, piu' documenti da fare in frontiera (250$, vedi diario di viaggio 29/12). Per il visto (L. 49.000 ognuno), da richiedersi all'ambasciata a Roma, occorre prima mettere presso la polizia italiana un timbro bilingue italiano-arabo (L. 15.000 ognuno) e farlo riempire con i dati anagrafici scritti in arabo da qualcuno capace.
Portarsi dollari in contanti per la Libia.

DIARIO DEL VIAGGIO


Km. percorsi da Roma 5.400 (tutto compreso)
Dom 24/12/95 Roma -- Trapani
Percorriamo i mille chilometri che ci separano dal porto di imbarco.
Lun 25/12/95 Trapani -- Hammamet
La mattina al porto aspettiamo il piu' possibile per salire sulla nave: si parte alle 12 (invece delle 9). Nella nave, piena di lavoratori tunisini che tornano per le feste, non ci sono sedie libere, ne' tavoli, cosi' prendiamo quelli del camper. Arriviamo infine a Tunisi e sdoganiamo alle 22. Andiamo ad Hammamet per dormire ma il campeggio in centro e' chiuso definitivamente ed alle 23.30 ci fermiamo nella piazza della medina (vi sono comunque campeggi aperti in inverno).
Mar 26/12/95 Hammamet -- Port El Kantaoui
Hammamet e' una estesa localita' balneare con belle spiaggie ed al centro una pittoresca medina fortificata. Dopo un giro per la medina e la spesa nel souk, andiamo in spiaggia a prendere il sole e fare il bagno. Il sole e' caldo, l'aria 25 gradi, l'acqua 20 gradi. La sera ci spostiamo a Port El Kantaoui, un villaggio di tipo mediterraneo costruito alcuni anni fa con alberghi, ristoranti, negozi, porto turistico ecc. Molto finto ma tutto sommato piacevole in inverno per una passeggiata. Dormiamo nel parcheggio custodito (0,3 TD)
Mer 27/12/95 Port El Kantaoui -- Djerba
Dopo aver passato la mattina in spiaggia ci spostiamo verso sud fino a Djerba. Il traghettino delle 21.30 per raggiungere l'isola e' pieno ed occorre aspettare mezz'ora, ma nell'attesa un gruppo di delfini pesca sotto le luci del porto. Raggiungiamo il camping dell'hotel Sidi Slim (seguire i cartelli per Midoun, poi Aghir, poi costeggiare verso nord per 1,5 Km.).
Gio 28/12/95 Djerba
Mattinata tra spiaggia e piscina dell'hotel, ma nel pomeriggio il tempo si guasta e comincia a piovere; visitiamo il capoluogo Houmt Souk.
Ven 29/12/95 Djerba -- Sabrata
Partenza presto per la Libia. A Ben Gardane ultima sosta prima della frontiera per il cambio nero. Vi sono lungo la strada moltissime persone che sventolano soldi per fare il cambio: occorre contrattare, noi non spuntiamo un buon prezzo e cambiamo a 250 LD ogni 100 USD (1 LD = 600 Lit circa). Impieghiamo 3 ore per passare la frontiera: vi sono diverse formalita' da sbrigare, non sempre e' chiaro dove andare, a volte gli sportelli sono temporaneamente chiusi (ora del pasto, della preghiera), comunque i turisti sono sempre trattati bene, spesso passano avanti a tutti (vi sono code di auto che si spostano in Tunisia per acquisti), le donne in particolare hanno sempre la precedenza sugli uomini (come in tutti i paesi arabi meno occidentalizzati).
Le formalita' sono:
- assicurazione 20 USD (prezzo camper)
- carnet (copia araba del libretto auto) 30 USD. Probabilmente occorre che il proprietario del veicolo sia tra le persone che entrano in Libia.
- targa araba da mettere sopra quella italiana 200 USD come cauzione, ma naturalmente all'uscita vengono restituiti 60 LD.
Una volta era possibile pagare in LD (naturalmente acquistati al nero!) ma ora occorre 1) farsi dire gli importi da pagare in LD a seconda del mezzo 2) effettuare il cambio pagando in valuta pregiata 3) pagare i 3 documenti in LD allegando la ricevuta del cambio. In generale le autorita' libiche stanno cercando di obbligare il turista ad usare il cambio ufficiale; per ora solo alberghi e ristoranti di lusso pretendono il pagamento in valuta pregiata.
Attenzione: non si possono importare alcoolici, maiale e derivati, riviste porno (praticamente tutte le nostre riviste hanno una donna nuda). Alla frontiera sembrano tolleranti su questi nostri vizi, ma e' meglio durante il viaggio non farsi vedere in pubblico a bere o mangiare prosciutto, e sicuramente non vendere o regalare mai gli oggetti proibiti. Dopo 100 Km. giungiamo a Sabrata e visitiamo di fretta le rovine (biglietto 0,5 LD ognuno), poi passeggiata per la cittadina: pochi negozi, poche luci, nessun turista. Per dormire ci fermiamo al parcheggio dell'ostello sulla circonvallazione a lato delle rovine, dopo aver chiesto il permesso.
Sab 30/12/95 Sabrata -- Gadames
Per orientarsi meglio con i cartelli in arabo, copio dalla carta dell'ostello i nomi arabi delle principali localita' che voglio raggiungere; durante il viaggio cerchero' inutilmente una carta stradale con nomi arabi, ve ne solo con nomi in lettere latine. Comunque le strade sono ottime, ed i cartelli riportano quasi sempre le distanze in Km. che aiutano ad indovinare i nomi. Tornati indietro di qualche Km. andiamo verso il sud fino a Nalut, con il suo villaggio fortificato di 'gorfas'; dopo altri 340 Km. di deserto giungiamo a Gadames di notte. Ci sistemiamo al campeggio presso la succursale dell'agenzia Winzrik (5 LD + 10 LD per l'auto al giorno).
Dom 31/12/95 Gadames
Visitiamo la citta' vecchia, uno splendido labirinto di strade coperte, obbligatorio prendere una guida e pagare un ingresso, dopo lunga contrattazione ed aggregandoci ad un gruppetto di svizzeri paghiamo 50$ per 8 persone. E' compreso un giro alle vicine dune e dopo molta attesa alla polizia per avere il permesso (le dune sono sul confine con la Tunisia e l'Algeria), arriviamo dopo pochi chilometri verso ovest alla base di grandi dune di sabbia dove i bambini si rotolano fino al tramonto.
Escursioni nel deserto: da Gadames si possono fare delle escursioni nel deserto verso Ghat (dune, rocce modellate dal vento, pitture rupestri, questa parte del Sahara e' bella quanto quella ormai off-limits dell'Algeria, specie l'Acacus a sud di Ghat) Le agenzie affittano fuoristrada 4WD con autista + 5 posti a 600$ trattabili (forse fino a 400$) per 6gg tenda inclusa. Alcuni indirizzi di agenzie (nei periodi di maggior turismo meglio prenotare):
Ghadames for Travel and Tourism - fax 00218-21-605027
Winzrik Tourism Services Co. - Tripoli (ufficio centrale): tel.: 00218-21-3336734 fax.: 00218-21-3338364 / 3336734
- Ghadames: tel.:00218-484-2411 - Ghat: tel.:00218-84-23434
Lun 1/1/96 Gadames -- Al Khums (Leptis Magna)
Riapartiamo e dopo una sosta alle dune visibili dalla strada a pochi chilometri da Gadames, ritorniamo a nord fino a Al Khums. Lungo la strada ci fermano spesso ai posti di blocco, dove occorre aspettare che trascrivano tutti i nostri dati e quelli del camper; l'attraversamento della periferia di Tripoli crea qualche difficolta', ma troviamo facilmente un libico che parla italiano e gentilmente ci fa strada con la sua auto fino all'autostrada. Pernottamento presso una pompa di benzina aperta 24h.
Mar 2/1/96 Leptis -- Misurata
Dopo la visita delle rovine sul mare, molto belle ed estese, e del museo, pranzo al ristorante di fronte dove ci chiedono per 3 pasti di couscous 60 LD (!), contrattiamo ed alla fine paghiamo 40 LD. Proseguiamo fino a Misurata, dove cerchiamo inutilmente " la piu' grande duna del mondo " , la sera passeggiamo per la citta' ed i suoi negozi e pernottiamo nel parcheggio custodito di un hotel.
Mer 3/1/96 Misurata - Tripoli
Torniamo per visitare Tripoli, con la medina, il souk, il suo museo (molto bello). Cena ad un ristorante di lusso a base di pesce e crostacei per 112 LD tutta la famiglia. A Tripoli e' possibile fare il cambio nero presso qualche negozio e ristorante ma con discrezione.
Gio 4/1/96 Tripoli -- Metameur
Dopo aver fatto le ultime spese, ritorno verso la Tunisia dove arriviamo dopo 2 ore di frontiera. A Ben Gardane ricambiamo 60 LD (ripresi con la targa) per 16 TD. Pernottamento nello splendido cortile dell'Hotel Gorfas.
Ven 5/1/96 Metameur -- Ksar Ghilane
La mattina ci chiedono dei soldi per il posteggio (la sera avevano detto che era gratis) e paghiamo 2 DT. Ci spostiamo a Beni Keddache dove imbocchiamo una pista di 70 Km per Ksar Ghilane, splendida oasi nel deserto con palme, sorgente-piscina di acqua calda, fortino di origini romane tra le dune. Facciamo il bagno, nel campeggio ci sono molti viaggiatori che si incontrano qui dopo aver fatto le piste in fuoristrada o moto.
Sab 6/1/96 Ksar ghilane -- Matmata
Andiamo a piedi al forte (3 Km) preferendo non prendere i cammelli. Il pomeriggio ritorniamo con la pista, scegliendo quella verso Matmata fatta l'anno scorso, che pero' e' piu' rovinata per le piogge.
Dom 7/1/96 Matmata -- Hammamet
Ritorno verso nord con sosta ed acquisti a Sousse.
Lun 8/1/96 Hammamet -- Tunisi
La notte ha piovuto molto, la mattina e' sereno ma c'e' forte vento. La sera andiamo ad imbarcarci a Tunisi.
Mar 9/1/96 Trapani -- Roma
Arrivo alle 8.30 e senza fermarci fino a Roma alle 23.00
(G.B. e S.G.)

Deserto in camper

Camper e Giramondo Home Page