Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Sardegna: … ed è subito amore!

di Alberto Ghilardi

"Hai visto quasi tutta l'Europa e non sei mai stato in Sardegna? Non sai cosa ti perdi!".

Questa frase, ripetutami spesso da chi conosce quest'isola, mi è sempre risuonata nella mente. Dopo più di 25 anni di camperismo in Europa, mi decido finalmente, spinto anche da mia moglie Stefania sempre desiderosa di mare, ad affrontare un viaggio estivo in Sardegna.

In effetti sarà amore a prima vista e sicuramente ritornerò ancora.

La Sardegna è veramente splendida per la natura (mare irresistibile, lagune con fenicotteri, aironi, ecc.., paesaggi campestri e montani), per il folklore, per la cucina, e soprattutto per la gente ospitale, cordiale e simpatica.

Scrivo di getto questi appunti ancora in viaggio perchè sicuro che al ritorno a casa, travolto dai ritmi consueti, non lo farei più. Come sempre, prima di partire, leggo su internet numerosi resoconti di viaggio e ne estraggo le notizie che mi interessano (siti, loro descrizione, note su soste, ristoranti, sagre, ecc.) e che mi aiutano a comporre il mio itinerario. Questo resoconto non vuole proporre un itinerario bensì descrivere in sequenza i posti che ho visto con alcune indicazioni pratiche utili per comporre il vostro personale itinerario.

Il viaggio si è svolto dal 6 al 28 agosto 2007, da Olbia giù per la costa orientale, poi verso la costa occidentale in senso orario fino verso Oristano per poi ritornare a Olbia per il rientro in ...continente. Insieme a me e Stefania ci hanno accompagnato Enzo e Josella splendidi nostri 25nnali compagni di viaggio.

Cala Brandinchi

Bellissima spiaggia, mare turchese, poco profondo e caldo.

Parcheggio a dx subito dopo il bivio per Capo Coda Cavallo; arrivare la mattina presto perché i posti camper sono pochi. Nella pineta il sentiero a sx conduce a Cala Brandinchi, mentre quello a dx porta alla bella spiaggia di Lu Impostu, più grande, anch'essa con lo stagno, ma inferiore alla precedente.

La Cinta

Spiaggia molto bella; si trova a nord del paese di S. Teodoro. Consiglio di arrivare sino all'estremità nord dove sfocia il fiume per godere il paesaggio dello stagno retrostante, le dune e gli scogli rossastri.

Molti divieti; potete utilizzare il parcheggio consentito di fronte al campeggio S.Teodoro;

Capo Coda Cavallo

Panorama splendido impedibile!

Il parcheggio finale sulla punta è solo per vetture; si può invece utilizzare il parcheggio precedente in alto sulla dx con indicazione di un bar. La spiaggia è un pò distante, ma ne vale la pena.

Capo Comino

Posto molto bello che consente una gradevole e panoramica passeggiata.

Cala Gonone

Anche se la sua spiaggia non è male, va considerato come base per l'escursione al Golfo di Orosei. La minicrociera sul golfo con tre soste nelle calette e la visita alla Grotta del Bue Marino merita da sola il viaggio in Sardegna. Non conosco i Caraibi, forse non è il mare più bello del mondo, ma credo che ci siamo vicinissimi!

Per la sosta c'è l'ottima AA Palmasera che fornisce anche una utile navetta per il porto distante ca 1,5 km.

Orgosolo

Merita senz'altro una visita per i curiosi e caratteristici murales. Il paese viene visitato dai turisti solo in caso di maestrale sulla costa. Secondo noi invece merita comunque una visita. Inoltre in paese organizzano escursioni sul Supramonte con pranzo tipico con i pastori sardi.

Oliena

Paesino ricco di chiese purtroppo spesso chiuse. Nelle vicinanze, ma noi non ci siamo stati, dicono che sia molto bella la sorgente di Su Cologone. In sostanza Oliena merita senz'altro una breve sosta mentre siete diretti o di ritorno da Orgosolo.

Strada da Dorgali ad Arbatax

Strada che attraversa la zone delle …Genne (Silana, Cruxi, …). Vi consiglio di percorrere questa strada molto panoramica nel tardo pomeriggio ma ancora con luce sufficiente per godere gli splendidi scenari.

Arbatax

Belle le spiagge ad est e sud del paese (Cala Morenas, ecc..). Assolutamente da consigliare l'escursione affascinante con il Trenino Verde la cui stazione è sul porto. Il treno conduce 2 volte al giorno da Arbatax a Mandas e ritorno attraverso un percorso ricco di paesaggi montani e campestri che proiettano sulla Sardegna più autentica. La gita può essere organizzata in vari modi: per l'intera giornata con soste ed escursioni intermedie o solo per mezza giornata. Noi siamo partiti nel pomeriggio con sosta intermedia di 50 minuti a Niala per scattare delle foto sul vecchio ponte in ferro e per ristorarci al bar adiacente.

Si può sostare per la notte nel parcheggio del porto.

Torre Murtas

Spiaggia bellissima che si trova sotto la Torre. Uno stagno retrostante completa lo scenario per una giornata di mare spettacolare.

All'altezza di Quirra, prima del Bar sulla dx, girare a sx per la strada asfaltata che conduce alla zona militare. Il parcheggio si trova alla fine.

Capoferrato

Bel posto di mare con parcheggio ampio e, mi sembra di ricordare, senza divieti.

Se venite da Nord evitate la deviazione ed il faticoso sterrato. E' preferibile arrivarci risalendo da Costa Rei.

Scoglio di Peppino

Il famoso scoglio si trova alla fine della Costa Rei dove troverete un parcheggio per auto e camper sulla sx che consente la sosta notturna. La spiaggia è vicina e lo scoglio è veramente suggestivo. Il mare al solito è notevole.

Capo Carbonara

Bel posto di mare con ghiaia, scogli e pinetina, ma con divieto di sosta notturna.

Castiadas

Non solo allo scopo di evitare i numerosi divieti ai camper, come tranquilla e fresca sosta notturna, vi consiglio il gradevole paese di Castiadas che consente anche un piacevole diversivo con la visita molto ben curata ed interessante al Museo della ex-Casa Circondariale.

Punta Molentis

La spiaggia è molto bella e merita di essere goduta.

Al solito venite presto la mattina (entro le 8.30) perché ad un certo orario può essere chiusa la strada di accesso dalla Protezione Civile per non intasare completamente il parcheggio.

Solanas

Posto da consigliare perché nella zona di Villasimius è uno dei pochi posti con parcheggio sul mare dove i camper possono dormire in una condizione di discreto plen air. Il mare è comunque bello e pulito e la cala di discreta panoramicità. Inoltre il paese è a due passi e rende quindi possibile una sosta più lunga.

Nora

La zona archeologica è interessante e merita una visita.

Credo consentano di dormire nel parcheggio adiacente molto utilizzato per la spiaggia.

Chia

Uno dei posti di mare più belli e più fruibili che abbiamo incontrato nel viaggio. Noi siamo arrivati appena dopo ferragosto e, nonostante la grande affluenza, siamo riusciti a sistemarci nell'AA Su Giudeu. Il posto merita 1 o 2 giorni per godere appieno le sue cale compresa la famosa Cala Cipolla. Imperdibile!

Porto Pino

Le famose dune di Porto Pino si trovano sulla sx prima di arrivare al paese e vi conduce una comoda strada sterrata. Alla fine di essa un parcheggio a pagamento anche notturno. La passeggiata alle dune di circa 30 minuti può essere fatta all'andata costeggiando lo stagno con gli aironi ed al ritorno dalla parte della spiaggia dove le dune ed il tramonto creano una scenario anch'esso indimenticabile.

Sant'Antioco

Forse l'unica vera delusione del nostro tour. Calasetta non è indimenticabile e l'unica vera spiaggia bella è Cala de Saboni ma con poca possibilità di sosta. Maladroxia invece ci è sembrata inferiore alle attese ma comunque inagibile per mancanza di parcheggio. Di sicuro anche qui saremmo dovuti arrivare presto la mattina per trovare posto e forse il nostro giudizio sarebbe potuto essere diverso.

In compenso in paese ci sono buoni ristoranti a prezzo contenuto. Noi abbiamo cenato nel porto al Ristorante Kambusa con rapporto qualità/prezzo molto buono.

San Pietro (Faro)

Splendida isola che ci ripaga della precedente delusione. La passeggiata nella vicinanze del Faro è agevole e ricca di splendidi scorci marini.

Vi sconsiglio assolutamente di inoltrarvi verso Calafico per il semplice fatto che non c'è uno spazio decente per fare manovra con il camper. E' meglio lasciare il mezzo al parcheggio in alto e farsi 10 minuti di camminata.

La spiaggia La Caletta è bella e merita una sosta anche non breve.

Le Colonne e l'adiacente spiaggia della Bobba sono una delle cose più fascinose godute nel nostro viaggio.

Carloforte da ultimo ci appaga con gli splendidi vicoli e con la gente cordiale e ciarliera: non esitate a dialogare con loro. Anche questo fa parte della vacanza e la gente sarda non chiede altro che di parlare con voi.

Iglesias

Interessante e consigliabile diversivo dal mare la visita alla miniera Monteponi possibile la mattina a giorni alterni previa prenotazione. Si visita la Galleria Villafranca per circa 1,5 ore attraverso un percorso interno molto godibile che descrive bene il funzionamento della miniera e di converso le condizioni di vita dei minatori. La guida tra l'altro è un ex-minatore che sa veramente rappresentare al meglio un tempo che fu.

Cala Domestica

Non la godiamo al meglio a causa del tempo incerto, ma il parcheggio riservato ai camper molto bello e la spiaggia meritano assolutamente una sosta.

Buggerru

Bella spiaggia vicino al CS; l'escursione alla Galleria Henry della miniera è interessante soprattutto per gli splendidi panorami costieri che si godono durante la visita.

Capo Pecora

Posto fantastico e di assoluto plen air! Mare bellissimo di scogli e panorami fantastici con una brezza continua rinfrescante. Da non perdere!

Tuili

Pianificate assolutamente uno o due giorni per questa escursione fantastica all'interno.

Barumini ed il sito Su Nuraxi meritano di essere visti; le guide tra l'altro sono molto preparate e sanno ben rappresentare la vita e gli usi dei nuragici.

L'escursione a piedi alla Giara organizzata da Roberto Sanna è molto interessante ed è il modo migliore e più autentico per godere questo angolo assolutamente unico nel suo genere. Le sue spiegazioni sulla fauna e flora della Giara, sulle consuetudini di vita dei pastori e "dulcis in fundo" la vista dei bellissimi cavallini selvaggi rendono l'escursione da non perdere! Roberto gestisce anche un negozio con ottimi prodotti locali ed il Camper Service di Tuili, ottimo per la sosta (solo 5 euro). Tuili, inoltre, merita di essere visitato per i bei palazzi e chiese recentemente restaurati.

Roberto Sanna (www.jara.it) cell. 348.2924983

Gennargentu

La strada verso Nuoro, che si inerpica sulle pendici del Gennargentu attraverso Aritzo, Tonara, Gavoi. ecc…, è molto panoramica e la sosta per acquistare i famosi torroni di Tonara è da non mancare!

Nuoro

Come degna e sensazionale conclusione di un viaggio indimenticabile abbiamo partecipato alla 107° edizione della Festa del Redentore a Nuoro.

In effetti la Festa si divide in due giorni: il 29 la festa religiosa con messe e processione alla statua del Redentore posta nel 1900 alla sommità del Monte Ortobene. La domenica di agosto precedente o successiva al 29 si svolge la festa laica.

Il programma prevedeva alla mattina la sfilata delle più tipiche e singolari maschere carnevalesche dei paesi della Barbagia, tra cui i famosi Mamuthones di Mamoiada. Nel pomeriggio hanno sfilato circa 100 gruppi folkloristici della Sardegna con costumi coloratissimi e quasi tutti originali o rifatti secondo i criteri tradizionali. A seguire la sfilata dei cavalieri anch'essa molto spettacolare. In serata degna conclusione con l'esibizione di gruppi folk sardi nell'Anfiteatro. Una giornata indimenticabile e che consigliamo di inserire nel vostro itinerario.

Inoltre Nuoro merita di essere visitata per gli scorci interessanti nei suoi rioni più antichi.

Per la sosta è molto valido il CS situato accanto all'Anfiteatro.

Agriturismi

Ultimo consiglio: non fatevi mancare una cena in un Agriturismo! Noi abbiamo …goduto l'ultima sera in un Agriturismo di S.Teodoro. Per soli 28 euro a testa abbiamo degustato i loro prodotti preparati secondo la tradizionale cucina sarda: antipasti vari, ravioli sardi, malloreddus, zuppa galluresa, porchetto arrosto con patate, seadas, mirto, filuferru, il tutto innaffiato da buon cannonau!

Agriturismo Lu Alculiciu, loc. Lu Lioni a S.Teodoro, tel 0784.869077 cell 349.1479495

Considerazioni finali:

  • I timori iniziali legati al periodo di agosto si sono rivelati esagerati. Nella Sardegna che abbiamo visitato non abbiamo avuto particolari problemi di fruibilità o di sistemazione. Certo la zona di Villasimius intorno a Ferragosto è invasa dai turisti e dai cagliaritani, ma avendo l'accortezza di arrivare presto la mattina e di andarsene all'ora di pranzo ne abbiamo comunque usufruito al meglio.
  • I divieti di sosta notturna sul mare sono molto frequenti ovunque ed assoluti nella zona di Villasimius. Comunque la buona disponibilità di campeggi, AA e CS rendono la vita non complicata al camperista d'agosto. Direi, anche se molti la pensano e si comportano diversamente, di non violare le regole, anche se non le condividiamo. Ho trovato in Sardegna una forte attenzione a tutelare l'ambiente naturale e credo che questo basti a chiudere il discorso.
  • Nel nostro itinerario abbiamo previsto anche escursioni verso l'interno allo scopo di variare il viaggio e di comprendere meglio la Sardegna. Anche chi è principalmente e giustamente attratto dalla fama assolutamente meritata del mare della Sardegna non dovrebbe tralasciare alcune escursioni all'interno. Noi le abbiamo previste e si sono rivelate sempre degne di nota e talvolta indimenticabili.

In conclusione spero che queste poche note vi possano essere di aiuto per il vostro viaggio in questa terra incantevole.

Alberto Ghilardi


Camper e Giramondo Home Page