Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

Ringraziamo Ciro Serpe ( e-mail: ciro.serpe@tin.it) da cui riceviamo questo resoconto di viaggio in Spagna e Portogallo lungo il cammino di Santiago di compostela, fatto in 10 camper per un totale di 35 persone tra adulti e bambini:

ESTATE 2002

SPAGNA E PORTOGALLO

 

 

data

Descrizione

km

27/07

Partenza da Napoli per San Remo dove si sosta all'area attrezzata presso il campo sportivo, pagamento a piacere, a circa 1,5 Km dal centro, passeggiata serale per lo stesso centro e riposo notturno

900

     

28/07

Percorrendo le pur care "autoroute" francesi, comode per le loro stupende aree di sosta e parcheggi, si arriva in serata a Lourdes, considerando una pausa per il pranzo, e ci si sistema presso il parcheggio a pagamento per camper ed autobus, ben segnalato, "ARROUZA" che dista circa 5 min. dalla grotta e nel quale è possibile fare rifornimento gratis e scaricare a pagamento. È preferibile arrivare tra 18,00 e le 20,00 per non incorrere nella folla della processione serale. C'è possibilità di parcheggio anche presso la grotta seguendo le indicazioni per "LA GROTTA" e parcking "PARADISO" o, ancora più comodo, quello di fronte che permette di arrivare direttamente nel recinto del santuario attraverso un ponte sul fiume. Questi ultimi sono regolati da parcometri. È da tener presente che se non si hanno problemi di tempo, si può percorrere la ROUTE NATIONAL uscendo dalla autoroute a Frejus e riprendendola presso CARCASSON, ottima e soprattutto gratis.

787

     

30/07

Partenza per S.SEBASTIAN - DONOSTIA con utilizzazione della bella Route National 117, attraversando bei paesaggi francesi (in alternativa ci sono le A64 e A63). La sosta per il pranzo viene effettuata nel paese di frontiera di S. Jean .

Si prosegue per S. Sebastian Donostia dove è impossibile parcheggiare (è pieno di divieti specifici per camper e roulotte) anche perché non sarebbe una situazione sicura. Comodo il camping "Igueldo" situato sull'omonima collina e ci si arriva costeggiando tutto il lungomare e la "CONCHA", oltrepassando una piccola galleria, seguendo poi le indicazioni per il monte Igueldo.

Un autobus, il n. 16, in venti minuti, ogni mezz'ora, dall'ingresso del camping porta direttamente nel centro nella bella ed animata ALMEDA DEL BOULEVARD da dove si può comodamente visitare la città: la cattedrale, il monumentale ponte Maria Cristina sul rio URUMEA e la parte vieja (la parte vecchia), alle spalle dell'Almeda del Boulevard, con le due chiese di S. Maria e S. Vincenzo, i suoi animati vicoli che la sera assumono un aspetto particolare ed i suoi bar nei quali si possono gustare le tipiche "tapas".

Immancabile una passeggiata anche serale sulla "CONCHA", la baia più bella della città con la stupenda isla di S. Clara, racchiusa tra i monti Igueldo e Urgull; sul primo c'è il faro raggiungibile con una funicolare, mentre sul secondo una grande statua veglia sulla città.

Ristoranti e bar sul porto della Concha offrono pranzi a base di pesce e soprattutto crostacei.

195

     

01/08

Ottima l'autostrada A8, anche se molto tortuosa e trafficata, per giungere a SANTANDER.

Per chi ha un po' più di tempo e condizioni climatiche permettendo, si può approfittare delle spiagge di CASTRO URDIALES e LAREDO.

Raggiunta Santander, si trova parcheggio libero allo stadio, illuminato e non lontano da alcuni supermercati, seguendo le indicazioni per la bella spiaggia del SARDINERO. Se si arriva di sera o di mattina, non più tardi delle 10.00, ci si può sistemare anche nel parcheggio sulla PLAYA DE LA MAGDALENA, molto suggestivo.

Da non perdere la visita alla penisola della MAGDALENA, residenza estiva dei sovrani, da cui si gode una splendida vista sulle baie di Santander.

Con l'autobus n. 1 si arriva in centro per la visita della Cattedrale, del centro storico e del lungomare.

190

     

02/08

Verso mezzogiorno, lasciata Santander, percorrendo l'autopista per TORRELAVEGA, si arriva al grazioso villaggio di SANTILLANA DEL MAR da cui si accede anche alla "CUEVA DE ALTAMIRA", ricostruzione esatta delle originali grotte chiamate "la Cappella Sistina della preistoria" poiché sono completamente rivestite di disegni riproducenti scene dell'epoca e che si possono visitare solo dopo richiesta scritta con largo anticipo al ministero della cultura spagnola, la visita della grotta ricostruita e dell'annesso museo, che dura circa un'ora e mezza, è permessa ad orari stabiliti per cui conviene prima organizzarsi per tale visita e dopo spostarsi nel villaggio di Santillana conservato ancora come nel medioevo; numerosi i parcheggi.

Verso sera spostamento a S. Vincente de la Barquera dove si trova posto in fondo al porto anche se c'è un cartello che indica il divieto di pernottamento in tutta l'area portuale e dove è anche possibile l'approvvigionamento idrico grazie alla presenza di una fontana.

Il centro, molto turistico, si raggiunge in cinque minuti. Molti sono i ristoranti che offrono tutti gli stessi menù e quasi allo stesso prezzo, noi abbiamo optato per "el puerto", gustando la "mariscada real", piatto per due persone a base di crostacei e frutti di mare accompagnato, incluso nel prezzo, da buon vino bianco il tutto per circa € 51,00.

54

     

03/08

In mattinata si visita il piccolo centro storico di S. Vincente, il castello (apertura ore 11,00) e la chiesa di S. Maria degli Angeli. Nella parte bassa si fa lo shopping quotidiano anche presso una "pescadaria" per comprare un po' di pesce.

Si parte quindi alla volta di LA CORUNA sulla strada che in parte è già autostrada (A8) e in parte ancora "carrettera nazionale" (N 634) fino al Camping "Los Manzanos" di Santa Cuz sulla N VI a circa 9 Km da La Coruna.

Il camping offre ottimi servizi compresa la piscina. Per la visita della Città ci si serve dell'autobus che passa sulla statale a circa 700 mt dal campeggio.

Se eventualmente si vuole limitare la sosta ad una sola giornata, ci si può appoggiare presso il comodo parcheggio gratuito della "Torre di Ercole", un faro di origine romana, da dove, con un simpatico tram turistico (da non perdere), si raggiunge la città vecchia e attraverso le sue viuzze interne si raggiunge la bella piazza Maria Pita centro della vita de La Coruna.

Da ammirare sono anche le belle facciate dei palazzi lungo l'Avenida de la Marina.

410

     

05/08

Con l'autostrada A8 si raggiunge Santiago di Compostela in circa 1 ora. Entrati in città ci si può appoggiare al parcheggio a pagamento in via Ioan XXIII (12 € x 24h) che è il più vicino al centro, oppure (scoperto dopo) passando oltre tale parcheggio e continuando per il successivo senso unico attraverso "Costa de S. Francesco" in "Rue de Enterrios" c'è sulla sinistra un parcheggio libero.

E' inutile parlare della storia e delle tradizioni religiose già ampiamente descritti in vari opuscoli e guide, ma è opportuno seguire le indicazioni dell'ufficio turistico che riguarda tutto il centro storico pieno di chiese e musei, il mercato (aperto solo di mattina) e l'immancabile passeggiata al "Paseo dos Leons" che parte da "Porta Faxeira" e da dove si gode un magnifico panorama sulla cattedrale.

E' d'obbligo, infine, una passeggiata notturna lungo le stradine del centro, compreso il "Paseo dos Leons", per godere dell'affascinante aspetto notturno della cattedrale e degli spettacolo offerti dai molti artisti di strada.

72

     

06/08

Si parte di buon mattino per Ourense, attraverso la N 525, da dove poi, impegnando la N 120, si arriva a Monforte dove c'è il crocevia per "Castro Calderas". A sinistra di questo crocevia cìè un ottimo discount dove si acquista di tutto prima di entrare nel circuito della Ribeira Sacra, un parco dove si possono visitare numerosi monasteri e le gole del Sil.

Sulla strada per Castro Caldelas, abbastanza tortuosa e stretta, si passa su un ponte sul fiume Sil e presso un bar si possono prenotare i posti per una gita in catamarano nelle gole dello stesso fiume che dura circa 2 ore. Il bar è provvisto di parcheggio ma è possibile anche sulla sponda opposta lungo la stessa strada (sperimentato per 10 camper). Possibilità di balneazione nel fiume.

La sera, verso Castro Calderas, si incontra dopo circa 3 Km "Casa Lelo" dove è possibile assaporare i piatti tipici della Ribeira Sacra (ottimo il vino) come il pulpo, caldo o caldeiro, caldo gallego.

Spostamento per la notte a Castro Calderas in uno spiazzo sotto la strada a destra della piazza in direzione di un ambulatorio medico tipo ASL, una scalinata porta direttamente al centro ed al castello da dove si gode una magnifica vista sulla vallata.

170

     

07/08

Dopo la visita al castello si parte alla volta di Parada do Sil non prima di aver acquistato del buon vino nelle vicine aziende vinicole che si incontrano sulla strada.

Per raggiungere Parada si percorre una strada molto impegnativa ma molto bella per i paesaggi che si attraversano e per lo splendido panorama che si gode dal "balcone di Madrid" molto ben segnalato nel centro di Parada. Per il parcheggio si può approfittare di un campo di calcio abbandonato che si trova appena dove inizia lo sterrato e dal quale in qualche minuto si raggiunge il "balcone".

Una visita al monastero di S. Cristina, abbandonato ma ben tenuto, conclude il nostro giro per la Ribeira Sacra; molti altri sono i monasteri da visitare tutti ben segnalati lungo la strada e non c'è che l'imbarazzo della scelta.

23

     

08/08

Con l'autostrada A 52 dirigiamo verso Porto passando per Matosinhos, costeggiando il mare ed il porto canale fino a Porto, passando sotto l'alto Ponte de Arrabida, si arriva al comodo parcheggio a pagamento (€ 0,35 all'ora) sito in Rua Nova De Alfandenga. Il centro è praticamente sul parcheggio. Immancabile la passeggiata sul ponte Louis I, opera in ferro dell'800 progettata dall'ing. Eiffel e che ricorda molto l'omonima torre parigina.

Numerosi sono i deliziosi ristoranti della Cais da Ribeira, proprio sotto il ponte.

Dall'altra sponda del fiume Douro si gode un meraviglioso tramonto sulla città.

258

     

09/08

A circa 190 km da Porto si trova, percorrendo l'A 1, l'uscita per Fatima. Dallo svincolo autostradale, prendendo a destra direzione Fatima sud, ci si può fermare al parcheggio n. 11 proprio di fronte alla cattedrale. Il parcheggio, come tutti gli altri, è sterrato e polveroso, ma ben illuminato e con diverse fontanine e bagni.

190

     

10/08

Riprendendo la vicina A 1 si raggiunge Lisbona, 120 km circa, uscita Monsanto, seguendo le indicazioni "Campismo Lisboa" sulla Circumvallacao, molto grande e con buoni servizi e dal quale con l'autobus n. 14 si raggiunge il centro di Lisbona in Praca de la Figueira, passando per Praca do Commercio da dove si consiglia la visita della città: la Baixa, il Chiado, l'Alfama, il castello,l'Avenida da Libertade ecc. ecc.

Per chi vuole visitare anche i musei è consigliabile l'acquisto della Lisboa Card (24 o 48 ore) che permette l'ingresso ai musei e monumenti compreso i mezzi pubblici e con sconti su iniziative turistiche come i bus e tram turistici e la gita sul Tago, in alternativa c'è il biglietto giornaliero, acquistabile al chiosco in Praca de la Figueira, che al prezzo di € 2,65 permette l'uso di tutti i mezzi pubblici compreso la metropolitana, l'elevator (ascensore) ed il bus per il camping fino all'una di notte.

L'alternativa al colorato tram turistico in partenza da Praca do Commercio, è il tram n. 28 che praticamente fa lo stesso percorso passando per il castello, ancora più comodo da raggiungere con l'autobus 35, passando per la baixa, il chiado percorrendo le caratteristiche stradine in forte pendenza dei colli della città.

Da visitare anche: la torre di Belem, il monumento "Padrao dos Descobrimentos", il monastero dos Jeronimo de Belem, il parco Edoardo VII, la statua del Cristo oltre il ponte 25 Aprile.

126

     

13/08

Oltrepassando il Ponte 25 Aprile ci si immette sulla A 2 in direzione di Beja oppure Evora per proseguire verso Siviglia.

La strada è buona ma molto assolata e calda, difficile trovare un posto all'ombra per il pranzo, ci riusciamo presso uno sterrato di un ristorante sotto alcuni ulivi.

Arrivati a Siviglia dopo il caratteristico ponte dell'Alamillo, a destra, costeggiando il Guadalquivir, si arriva alla nuova stazione degli autobus di fronte alla quale c'è il parcheggio a pagamento (dotato anche di acqua) "il Torneo" comodo per la vicinanza al centro storico che si trova alle sue spalle: la cattedrale, Santa Cruz, l'Alcazar, Plaza de Toros ecc.

Nelle vicinanze c'è anche il centro commerciale della vecchia stazione nel quale, tra gli altri negozi, si trova anche un fornito supermercato.

146

     

15/08

Con la gratuita A 92 raggiungiamo in breve tempo Granada dirigendoci direttamente sui colli dell'Alambra dove si trovano diversi parcheggi a pagamento (molto cari), per cui ci sistemiamo a circa 200 mt prima presso un panoramicissimo parcheggio libero a ridosso del cafè-bar "Mis Gemelos" che ci ospita senza pretese, anche se poi ci si accomoda volentieri sulla sua terrazza per gustare qualche gelato e bibite varie o qualche paella o piatti unici a basso prezzo.

Informatoci la sera stessa presso la guardiania dell'Alambra circa le modalità di accesso, scopriamo l'amara sorpresa di doverci svegliare alle cinque per poter iniziare la fila per l'acquisto dei biglietti ed infatti la mattina dopo siamo i primi alle casse e la fila è di parecchie centinaia di metri.

La visita, con apparecchio audio guida, inizia alle nove e termina circa verso l'una, e dopo un ristoro al cafe-bar, cerchiamo di recuperare il sonno perso.

Nel pomeriggio, dopo un giro molto veloce per il centro di Granada, ci incamminiamo verso Barcellona e sostiamo, per la notte, in un'area di servizio affollatissima e chiassosa grazie anche alle numerose famiglie marocchine di ritorno dalle ferie che alla fine te li ritrovi addormentati per terra anche sotto i camper.

245

     

18/09

Ci dirigiamo all'affollatissimo mega camping "Ballena alegre" sulla C 31 in direzione dell'aeroporto, ottimo per l'escursione in Barcellona grazie alla fermata degli autobus L94 ed L95 sita proprio all'ingresso del camping e che portano nella centralissima "Plaza de Cataluna", ottimo punto di partenza per la visita della città.: le Ramblas, la cattedrale, la Sagrata Famiglia, la funicolare ed il castello di Mont Jiuic e Plaza de Espana con le stupende fontane che la domenica sera regalano uno spettacolo di luci e acqua a tempo di bellissime musiche spagnole.

Immancabile una paella al ristorante nel centro commerciale Maremagnum proprio sul porto.

883

     

21/08

Inizio rientro in Italia con destinazione area di sosta di Sanremo cercando di evitare il pernottamento sulle pur belle ma pericolose aree di servizio francesi.

720

     

22/08

Da Sanremo a Genova per la visita dell'acquario situato nella zona del porto vecchio. Per il parcheggio, se si arriva presto la mattina, ci si può appoggiare a quello sotto la sopraelevata che si riempie presto.

155

     

23/08

Partenza per casa

720

 

Totale km 6244

 

Camper e Giramondo Home Page