Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico
Home
I nostri viaggi
Informazioni
Chi siamo
Viaggiatori

TANZANIA


PARTECIPANTI: 4 adulti
COSTO TOTALE: circa 3.750.000 Lit. a persona tutto compreso.
MEZZI DI TRASPORTO: aereo + auto fuoristrada con autista
PERNOTTAMENTI: alberghi 4 stelle prenotati.
BAMBINI: non adatto per profilassi antimalarica
ITINERARIO: Roma - Nairobi - Arusha - Tarangire - Lake Manyara - Serengeti - Olduvai - Ngorongoro - Arusha - Dar Es Salam - Mafia - Dar Es Salam - Roma
PERIODO: Pasqua 1993 (15 gg)
PRINCIPALI ATTRATTIVE: parchi con animali selvaggi
DIFFICOLTA': nessuna
COSTI:
Cambio 1 Shellino della Tanzania (Tsh) = circa 2,8 lire italiane
Ingressi ai parchi 15 USD al giorno a persona
Tassa di imbarco in uscita dalla Tanzania: 20 USD
Ristorante: un pasto completo Lit. 4.000-10.000 a testa
PREPARAZIONE:
Abbiamo prenotato gli aerei compreso il volo interno Arusha - dar Es Salam - Mafia. Abbiamo anche preso da Viaggi nel Mondo (tel 06-5880661 fax 06-5815023) un pacchetto 8 giorni (7 notti) di tour dei parchi con Land rover con autista e hotels. Infatti nei parchi vi sono solo i lodge 4 stelle costosi (a meno che non si voglia dormire in tenda) ed in questo modo si paga meno che senza prenotazione. Abbiamo anche prenotato l'hotel a Mafia.
I prezzi di Viaggi nel Mondo al dicembre 1996 per il pacchetto sono L. 1.350.000 a persona (in 4 persone). Occorre il visto sul passaporto per la Tanzania, e la vaccinazione contro la febbre gialla.
Effettuare per tempo la profilassi antimalarica (2 settimane prima fino ad un mese dopo).
Portare un minimo di scatolame da mangiare a pranzo durante il viaggio: nei parchi non vi sono ristoranti nè villaggi lungo il cammino.
E' meglio portare dollari in banconote.
L'agenzia di Arusha che ha curato la prenotazione degli hotel e dell'auto:
Parkways Tours & Safari Ltd.
Mt. Meru Hotel, PO box 603 - Arusha
tel. 6731 oppure 8356 - Telex 42065 Meru Hotel
ALTRI SITI
Kilimanjaro Travel: una agenzia turistica tanzaniana; vi sono molte pagine con informazioni pratiche per chi deve recarsi in Tanzania.
Blackmamba Travel: un'altra agenzia con un sito corredato da molte belle foto della Tanzania.


DIARIO DEL VIAGGIO


21-2-1993 Roma-Nairobi
Dopo una sosta di 2 ore al Cairo proseguiamo per Nairobi.
22-2 Nairobi-Arusha
Arrivo alle 6.30 a Nairobi dove cerchiamo di trovare un mezzo per raggiungere il confine con la Tanzania. Con un gruppo di turisti italiani prendiamo due pullmini per 12,5 USD a testa (esiste anche un autobus di linea) con cui dopo un giro panoramico di Nairobi andiamo a Namanga. Passato il confine troviamo Robert, il nostro autista che ci aspetta (abbiamo pagato un supplemento per trovarlo qui) con il suo Land Rover di 4 anni ma che ne dimostra 15; si rivelerà comunque un mezzo solido ed affidabile.
Nel pomeriggio, dopo aver parlato con mister Don della Parkways, giro per la cittadina.
23-2 Arusha-Lake Manyara.
Dopo aver fatto acquisti, in particolare riserve di acqua minerale, al cartteristico mercato di Arusha, raggiungiamo il parco del Tarangire. Percorriamo delle piste lungo il fiume e vediamo elefanti, giraffe, zebre, impala, aquile ed avvoltoi. Ai margini della pista molte piante esotiche tra cui acacie e baobab e termitai. Durante il viaggio si rivelerà utilissima la presenza del nostro autista come guida: senza di lui spesso non ci accorgiamo degli animali, e ci fornisce anche molte spiegazioni sulle loro abitudini.
La sera ci fermiamo al Lake Manyara Lodge (4 stelle) in bella posizione sulla Rift Valley, in tempo per fare un tuffo in piscina.
24-2 Lake Manyara
Dopo aver visitato il piccolo museo all'ingresso del parco, ci inoltriamo nella fitta vegetazione, fino a sbucare al lago (salato) ed alla 'Hippo pool', dove ippopotami, cicogne e pellicani convivono nel fango. Nei parchi gli animali si osservano dal tetto aperto dell'auto, è vietato scendere (anche perchè vi sono i cobra) tranne che in poche aree per la sosta. Il pomeriggio torniamo all'hotel dopo aver visto bisonti, facoceri, scimmie ed una dozzina di leoni vicini fino a 5-6 metri. Il sole picchia e fa caldo (30°-35°), relax in piscina e cena.
25-2 Lake Manyara-Lobo Lodge
Oggi facciamo un lungo trasferimento che in dieci ore ci porta nel cuore del parco Serengeti. Il paessaggio varia da campi coltivati, pascoli di tipo alpino, immense praterie. Arriviamo al Lobo Lodge, che è incastrato tra dei grossi macigni (kopi) che interrompono la pianura, ed è invaso dai babuini. Gli hotel dei parchi sono buoni, ma spesso hanno problemi con l'elettricità che c'è solo in alcune ore, e di conseguenza anche l'acqua calda spesso manca.
26-2 Lobo Lodge-Seronera Lodge
Percorriamo vari sentieri intorno l'hotel, facendo spesso guadi nei fiumi, ma non incontriamo animali. Andiamo verso Seronera Valley e cerchiamo i leopardi, ma non riusciamo a vederene, incontriamo solo altri animali tra cui 2 leoni che mangiano un bufalo sul ciglio della strada. La sera arrivo al Seronera Lodge, dove non c'è acqua nè elettricità fino alle 18, acqua calda mai.
27-2 Seronera-Ngorongoro
La mattina cerchiamo ancora i leopardi (tipici di Seronera) ma non ne vediamo; lungo la strada si vedono grandi mandrie di zebre, gnu, bufali. Facciamo tappa al museo di Olduvai, sul ciglio del canyon dove Leakey ha ritrovato i fossili di ominidi, ed è ancora luogo di scavo. Raggiungiamo infine Ngorongoro Wildlife Lodge, in splendida posizione panoramica sul cratere; non sembra ma siamo a 2.300 m. di altitudine.
28-2 Ngorongoro
Scendiamo con una ripida strada nel cratere sul cui fondo vive un'ecosistema tra i più ricchi ed affascinanti del mondo. Osserviamo sul lago branchi di fenicotteri rosa ed intorno svariati uccelli, erbivori, elefanti, una coppia di leoni, cinque rinoceronti. Per pranzo ci fermiamo nei pressi di una sorgente con un gruppo di ippopotami. Si mette a piovere ma Robert ci riporta attraverso il fango fino al lodge.
1-3 Ngorongoro-Arusha
Ritorno verso Arusha con sosta al mercato caratteristico di Mto Wa Mbu, e ad un villaggio Masai (dando una corposa mancia al capo tribù, ma non vale molto). Ci sistemiamo all'Impala Hotel (circa 12 USD a testa).
2-3 Arusha-Dar Es Salam
L'Air Tanzania ha annullato tutti i voli della giornata compreso il nostro (sembra che sia normale, in quanto gli aerei sono di meno dei voli programmati). La Parkways ci fa andare presto all'aereoporto ma attendiamo invano un Cesna per tutta la mattina. Infine alle 14.00 un pilota tedesco con il suo vecchio monoelica che fa servizio taxi ci prende tutti e quattro e ci porta alla capitale, dove ci sistemiamo all'hotel Starlight (buona la cena).
3-3 Dar Es Salam-Mafia
Con un trimotore dell'Air Zanzibar andiamo a Mafia dove abbiamo prenotato il Mafia Lodge, abbastanza mal messo, poco fornito e costoso. La spiaggia è bella, ma l'acqua un poco torbida (è una specie di laguna), praticamente siamo gli unici turisti della zona. Conosciamo Venia, un ragazzo che ci organizzerà le giornate a Mafia chiedendoci in cambio solo una T-shirt e la nostra compagnia; parla un poco di italiano ed è molto simpatico.
4-3 Mafia
Facciamo una gita in barca a vela, fermandoci a fare il bagno su di un banco corallino (ma non è molto ricco) e pranzando su una spiaggia con squisiti granchi e cocco ottimamente cucinati da Venia (in quattro: 4000 Tsh per la barca, 2000 Tsh il pranzo = circa 17.000 Lit in tutto!).
5-3 Mafia
C'è troppo vento e non possiamo andare in barca; raccogliamo belle cipree e tridacnie sulla spiaggia, altre conchiglie le compriamo a prezzi irrisori dai bambini (loro ridono perchè non capiscono perchè paghiamo una cosa che non vale nulla, noi perchè paghiamo poche lire oggetti bellissimi).
6-3 Mafia
Riposo sulla spiaggia. Per pranzo Venia ci ha comprato un'aragosta da 2 chili e mezzo: ottima.
7-3 Mafia-Roma
Riprendiamo l'aereo per Dar Es Salam e da qui il volo dell'Egypt Air per Roma con scalo al Cairo.
(G.B. e S.G.)

Camper e Giramondo Home Page