Camper e Giramondo Viaggi di gruppo in camper
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

Metti un link a Camper e Giramondo

camper gruppo
Viaggi Estivi:
Irlanda, Norvegia Baltico

Camper e Giramondo

I nostri viaggi

Richiesta informazioni

Mappa del sito
Irlanda
Norvegia
Baltico

Viaggi e raduni conclusi

Lo staff
Contattaci
Camperisti e Viaggiatori
Diari di viaggio
La bacheca
Viaggi fai da te
Visti consolari
Sagre e fiere
Il camperista
Fotografare in viaggio
Affitto camper
Cucinare in viaggio
L'angolo dei camperisti
Link utili

Chi siamo

Metti un link a

Camper e Giramondo

 


Viaggiare con veicolo in affitto


A volte dopo aver raggiunto la nostra destinazione con l'aereo si preferisce avere la comodità di spostarsi con un veicolo proprio, prendendolo in affitto. Qui forniamo alcune informazioni e consigli su come affittare un veicolo.

Vedi anche come noleggiare un camper in USA dove forniamo informazioni e consigli per noleggiare un veicolo negli Stati Uniti.


Scelta del noleggiatore

Se non siete particolarmente in ristrettezze economiche, il nostro consiglio è di utilizzare una agenzia di noleggio auto il più possibile nota, anche se magari solo localmente. Solo così potete usufruire di una assistenza su tutto il territorio e di una maggiore elasticità sui piccoli eventuali problemi. Chi affitta auto a prezzo molto basso è poi più pignolo durante la riconsegna o più restio a sostituire mezzi con gravi problemi meccanici o altro.

Alcune agenzie di noleggio hanno una rete capillare di agenzie in quasi tutto il mondo (ad esempio Auto Europe, Europ Car), ed è possibile prenotare l'auto con consegna spesso in aeroporto. Per i camper invece vi sono alcune compagnie di noleggio internazionali come Britz, Apollo , ma si estendono solo su alcune nazioni (Australia, Nuova Zelanda, USA, Canada). Su Campanda si possono noleggiare camper e roulotte in tutta Europa, USA ed Australia

In molte nazioni per noleggiare un veicolo è richiesta la patente internazionale, spesso vi sono dei limiti di età in entrambi i sensi, ad esempio almeno 21 anni, oppure almeno 3 anni di patente, ed al massimo 70 anni di età.


Scelta del veicolo e del contratto

Anche in questo caso prendere un veicolo che non sia della categoria più economica può essere un vantaggio che vale il piccolo sovrapprezzo. Otterrete in genere un'auto più nuova (=meno guasti), un bagagliaio più ampio (=bagagli non visibili durante i parcheggi), una maggiore sicurezza ed anche in genere un minor consumo di carburante.

Dovete anche pianificare per quanti giorni noleggiare il veicolo e l'itinerario di massima che volete fare. In conseguenza potete optate per un contratto a chilometraggio illimitato o con una quota da pagare per ogni km fatto in più della quota giornaliera prevista. Anche sulle assicurazioni vi possono essere diverse possibilità, ma tutte dovrebbero prevedere una polizza kasko, una polizza cioè che paga non solo i danni arrecati ad altri veicoli per vostra colpa, ma anche i danni al proprio veicolo. In genere per i danni causati al veicolo vi sono delle franchigie cioè un importo da pagare comunque. Ad esempio se una kasko ha la franchigia di 500 $ e causate un danno di 3000 $ all'altro veicolo e di 1500 $ al vostro, l'assicurazione pagherà interamente l'altro veicolo, mentre per il vostro pagherà 1000$, restando a voi da pagare 500 $. In molte nazioni è prevista una spesa di gestione pratica che resta a carico del cliente, cioè se si fa una denuncia all'assicurazione, anche se voi non avete colpa, comunque occorre pagare una quota di gestione pratica (ad esempio in USA, in Sudafrica).

Spesso è possibile pagando per l'assicurazione una cifra maggiore diminuire la franchigia o migliorare le clausole di copertura. Alcune clausole che potete trovare nelle assicurazioni:

- non rimborsano incidenti nei quali chi guida risulta positivo ad alcool o droghe

- nei camper: non rimborsano danni da urto alla mansarda

- non rimborsano danni da urto al sottoscocca (ad es. sasso su strada sterrata)

- non rimborsano danni da ribaltamento se non sono coinvolti altri veicoli

- non rimborsano danni da incuria, in particolare nei camper non rimborsano danni agli interni (specchi rotti, finestrini guasti, cassetti ecc.)

Anche le strade sterrate, a meno che non stiate affittando un 4x4, sono in genere escluse dall'assistenza al veicolo. Se vi si rompe su una strada sterrata non avrete il carro attrezzi del noleggiatore a trarvi di impaccio. In alcuni casi vi sono dei limiti a dove potete andare che non sono ovvi. Ad esempio in USA potete andare in Messico ma solo ad una distanza di 200 miglia dal confine, non potete andare nella Valle della Morte, non potete andare in camper al Burning Man Festival. In Australia non potete andare in camper sulle piste.

Spesso si possono avere, su semplice richiesta o a pagamento, accessori quali: seggiolino per bimbi, navigatore, atlante stradale; per i camper molti optional quali tavolino, sedie sacchi a pelo, cuscini, asciugamani ecc.

Altri costi che potreste dover affrontare:

- pulizia interna veicolo (per camper e per auto se riconsegnate troppo sporche internamente)

- serbatoi acque grigie e nere, se non scaricati (per camper)

- differenza carburante: il veicolo in genere si prende col pieno e va riconsegnato pieno

- riconsegna in punto diverso da quello iniziale

- tasse, che a volte non vengono esplicitate all'inizio (conviene sempre chiedere)

Presa in consegna del veicolo

Di fatto è obbligatorio avere una carta di credito. Infatti è sempre necessario non solo pagare il noleggio prima della consegna, ma anche lasciare un deposito che garantisca la franchigia dell'assicurazione ed eventuali danni non coperti. A seconda dell'assicurazione scelta il deposito può variare, ma se volete evitare di lasciare un importo in contanti, che riavrete alla fine del viaggio, dovrete usare la carta di credito, sulla quale il deposito verrà bloccato ma non prelevato. Se ad esempio avete una carta con un plafond di 2500 euro ed il deposito è di 800 euro, l'importo non risulterà prelevato ma la vostra disponibilità da spendere diminuirà a 1700 euro.

Nel contratto c'è sempre un disegno schematico del veicolo in cui occorre segnare con una penna i punti dove vengono riscontrati difetti, ammaccature o altro. E' abbastanza importante guardare con attenzione il veicolo per far notare e segnare piccole ammaccature, graffi, scheggiature del parabrezza, pezzi mancanti ecc. Alla riconsegna ogni cosa non segnata potrebbe esservi addebitata, anche se le grandi compagnie sono abbastanza elastiche (qualcosa all'inizio sfugge sempre, magari telefonate se rilevate qualcosa in un momento successivo). A volte il veicolo viene riconsegnato in un punto diverso e quindi a persone diverse che hanno solo il vostro contratto in mano.

Nei veicoli noleggiati non vengono mai dati i documenti del mezzo, se venite fermati dalla polizia dovete presentare il contratto di noleggio che contiene tutti i dati utili.


In viaggio

Ovviamente occorre la massima attenzione per guidare in paesi diversi dal nostro. Ogni paese ha le proprie abitudini, le proprie segnaletiche, il proprio stile di guida a cui bisogna adeguarsi. In fondo a questa pagina riportiamo alcuni consigli di guida.

Durante il viaggio possono capitare incidenti, in questo caso cercate di far intervenire la polizia, poi chiamate il noleggiatore. Nel caso di incidenti gravi chiamate anche il consolato, che vi può dare dei consigli. In alcune nazioni, se siete coinvolti in incidenti con feriti gravi o morti, dopo aver prestato i primi soccorsi, quando vi sono altre persone che aiutano, è meglio allontanarsi e consegnarsi alla stazione di polizia, per evitare le reazioni violente dei parenti delle vittime. In tutti i casi un incidente grave in un paese straniero può crearvi gravi problemi, come l'arresto per qualche giorno in attesa degli accertamenti di colpa.


Consigli di guida

In generale:

- all'estero le segnaletiche non sono così numerose e ridondanti come da noi. I semafori sono singoli e meno visibili dei nostri, occorre maggiore attenzione per vederli

- i limiti di velocità sono in genere rispettati più che da noi, ed ormai i piccoli auto velox portatili a forma di telecamera sono in uso alle polizie di molti paesi (sia ricchi che poveri).

- nei paesi ricchi i pedoni sono rispettati ed hanno la precedenza sulle strisce

- nei paesi di lingua inglese vi sono incroci con tutti stop, preceduti da un cartello di avviso stop che indica sotto il numero di stop dell’incrocio. Si arriva all'incrocio e ci si ferma, poi si riparte nell'ordine di arrivo. E’ molto importante fermarsi allo stop, perchè è il momento in cui ci si ferma che determina l’ordine di ripartenza rispetto agli altri veicoli. Chi si è fermato prima di voi parte prima, gli altri aspetteranno invece che voi partiate.

- se sostate in divieto, facilmente troverete la targa smontata e le viti messe sul cofano della vettura (per farvi accorgere che l'hanno smontata). Dovete rintracciare la polizia e pagare la multa per avere indietro la targa.


Per paesi con la guida a destra (Gran Bretagna, Australia, Sudafrica, India, Indonesia ecc.)

La marcia su strada in questi paesi è a sinistra, quindi il posto di guida è sulla destra del veicolo. La precedenza invece, salvo diverse indicazione va data come da noi a destra.

Preparatevi a tornare principianti nella guida:

- la manovra del cambio con la mano sinistra non è agevole, si gratta facilmente ed inizialmente si fatica ad ingranare la marcia giusta (ad es. si mette la terza invece della prima)

- alcuni mezzi hanno la frizione bassa ed a scatto causando spesso lo spegnimento del motore in partenza

- all'inizio si cerca il cambio con la mano destra, sul lato finestrino, finendo a volte per manovrare il tergicristallo

- la posizione del sedile di guida decentrata sulla destra (invece che a sinistra) porta a marciare con il camper spostato più a sinistra del dovuto (il corpo del guidatore si mantiene sul centro sinistra della corsia, come in Italia), per cui spesso si esce dall'asfalto con le ruote del lato sinistro.

- quando si esce da un posteggio capita che si guarda lo specchietto di destra per vedere chi sopraggiunge e con la coda dell'occhio si aggira il mezzo posteggiato davanti, ma sulla sinistra il nostro mezzo sporge molto di più che in Italia rispetto al guidatore e quindi si finisce per urtare il mezzo davanti.

- bisogna fare molta attenzione a pedoni e biciclette che hanno spesso una corsia sulla sinistra che si tende ad invadere per i motivi sopra detti.

Altro problema la tendenza pressoché costante di fare le manovre alla nostra maniera. Entrando in un posteggio ad esempio si tende a tenersi a destra, in uno slargo o in un benzinaio si gira in senso antiorario invece che orario.

Il momento di maggiore pericolo è quando ci si ferma su una piazzola di sosta sul lato destro della strada (contromano); alla partenza vi sono molte probabilità di ripartire mantenendosi a destra invece che a sinistra. Anche alla fine di un senso unico alternato ci si potrebbe dimenticare di tornare a sinistra.

Consigli in generale per la guida:

- in marcia concentrarsi per abituarsi a mantenere la ruota destra in prossimità del margine destro della corsia o del centro della strada

- durante le manovre prestare la massima attenzione: è il momento in cui ci si comporta in maniera sbagliata o perlomeno diversa dai guidatori locali

- su strade minori o sterrate dove manca la segnaletica orizzontale, oppure immettendosi da strade laterali è il momento di maggiore probabilità di marcia a destra, con grave pericolo.

Per chi si reca in Inghilterra è utile leggere la pagina dell'Ente Britannico per il Turismo con molti consigli utili, norme della strada, segnaletica e pedaggi.

Riconsegna del veicolo

In genere prevedete almeno mezz'ora per le operazioni di riconsegna del veicolo. Verranno verificati eventuali danni, il pieno di carburante, i km percorsi. Se non vi sono danni il deposito verrà restituito o svincolato. Nel caso di multe prese durante il noleggio potrebbero essere addebitate in un secondo momento sulla vostra carta di credito, mentre in alcuni paesi, ad esempio Cuba, le multe vengono annotate dalla polizia sul contratto di noleggio e vanno pagate alla riconsegna al noleggiatore.

Noleggio di camper

Noleggiare camper all'estero comporta in alcune nazioni dei problemi di validità della patente. In USA i camper piccoli pesano intorno ai 45 quintali, in Sudafrica sono omologati per pesare a pieno carico 3550 kg, probabilmente a causa di conversioni dal sistema di misura anglosassone a quello decimale. In entrambi questi casi vi troverete a guidare un mezzo non previsto dalla vostra patente B, che vi abilita fino a 35 quintali.

I noleggiatori in genere non pongono il problema e tendono a minimizzarlo, altrimenti perderebbero tutta la clientela europea. Resta il fatto che un poliziotto solerte vi può contestare il fatto, anche perchè la vostra patente internazionale riporta chiaramente il limite di peso. Dalla nostra esperienza in genere non vi sono problemi. In Sudafrica in un caso ci hanno contestato la patente insufficiente (per 50 chili) ma alla fine hanno lasciato correre. In USA sembra che le loro patenti non abbiano limiti di peso (la maggioranza dei loro camper è su una meccanica da pullman) e quindi non è una cosa che controllano.



Camper e Giramondo Home Page: www.camperisti.it

In questo sito trovi
tra l'altro:
- I viaggi di Camper
e Giramondo

- Sigle nazionali
e internazionali
- Calendario
internazionale

- Codice fiscale
e omocodici

- Guida del viaggiatore
- Guida del camperista
- Bacheca (annunci)
- Sagre e fiere
- Diari di viaggio

Camper e Giramondo Home Page: www.camperisti.it