Camper e Giramondo viaggi Viaggi in camper in gruppo
per 5 continenti

www.camperisti.it - info@camperisti.it

Camper e Giramondo

Metti un link a Camper e Giramondo

camper gruppo
Salisburgo, Andalusia, Sicilia,
Budapest, Praga

Granada

Andalusia

la terra del sole ...

Le nostre proposte:
- Viaggio in gruppo di camper, durata circa 13 giorni.

Prossime partenze

 
 
Per i prezzi richiedete l'invio immediato dell'informativa completa tramite il pulsante "Informazioni".

La destinazione:

L'Andalusia è una terra che attira sempre più il turismo non solo per i suoi meravigliosi centri di arte ispano-moresca che testimoniano secoli di convivenza tra spagnoli ed arabi, ma anche per la diversit&agave; dei suoi paesaggi che variano dalla valle del Guadalquivir agli aridi paesaggi di pomici vulcaniche, alle cime innevate della Sierra Nevada. I bianchi paesini tipici, il clima mite, le grotte di Nerja completano il quadro e rendono l'Andalusia una delle mete europee da non tralasciare.
Quota di partecipazione per 2 persone in camper: 1890 euro
Richiedi l'invio dell' informativa completa per sapere come iscriversi, cosa comprende questa quota e tutte le informazioni utili.


Programma

26 dicembre 2020 - 6 gennaio 2021

1° giorno (26/12 )

Italia-Cambrils

Appuntamento a Imperia dalla serata del 25 dicembre. Il 26 partenza alle ore 7:00. Giornata di trasferimento su percorso autostradale con arrivo per cena a Cambrils (Tarragona). Pernottamento in parcheggio sorvegliato con servizi e ristorante.(km 850)

2° giorno (27/12)

Cambrils - Cuenca

La prima tappa del nostro viaggio in terra spagnola è la cittadina di Cuenca, appollaiata a 1000 metri di altezza, sopra uno sperone roccioso. Siamo in Castiglia-La Mancia, ed il centro storico di Cuenca, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, è famoso soprattutto per le 'casas colgadas', 'le case sospese' del XV secolo affacciate sullo strapiombo. Passeggiata tra le viuzze moresche di questa fortezza medioevale. Pernottamento libero in parcheggio. (km 430)

3° giorno (28/12)

Cuenca-Consuegra-Cordoba

Siamo nella Mancia e non possiamo mancare la visita di Consuegra con il suo paesaggio costellato di romantici mulini a vento, quelli che Cervantes trasformò in giganti nel suo Don Chisciotte. Dodici mulini a vento lungo una stradina che sale su una collinetta verso un castello di origine musulmana. Proseguimento verso Cordoba. Pernottamento in campeggio. (km480)

arte ispano-moresca Arte ispano-moresca

4° giorno (29/12)

Cordoba-Santiponce-Siviglia

Mattinata dedicata alla visita della città con guida. In un’ansa del fiume Guadalquivir, nel cuore dell’Andalusia rurale, sorge la splendida città di Cordoba. Il fascino del suo centro storico è dovuto alla bellezza dei suoi monumenti e alla grandezza moresca di cui sono esempio l’imponente e maestosa Mezquita, con la foresta di archi e colonne, ma anche i patios e i vicoli medioevali, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio trasferimento verso Siviglia con sosta a Santiponce, famosa per le rovine romane di Italica, uno dei più importanti siti archeologici della Spagna. Trasferimento a Siviglia e pernottamento in area attrezzata.

5° giorno (30/12)

Siviglia

Giornata dedicata alla visita della città con guida e bus. Siviglia è il capoluogo e la più grande città dell’Andalusia ma soprattutto è l’anima della Regione e l’incarnazione del famoso modo di vivere andaluso. Gli abitanti della città dorata vivono intensamente le tradizionali passioni spagnole: le tapas, il vino, la birra, il flamenco, la movida e le feste. Situata sulle rive del fiume Guadalquivir, Siviglia ha un ricco patrimonio architettonico arabo tra cui il minareto della Giralda. Molti dei suoi edifici sono Patrimonio dell’Umanità . Dedichiamo la mattina alla visita panoramica che tocca l’isola della Cartuja con i moderni quartieri costruiti in occasione dell’Expo del 1992, Plaza de España, il dedalo di antiche viuzze arabe e case bianche del barrio di Santa Cruz, e la grande Cattedrale con all’interno la tomba di Cristoforo Colombo ed il fantastico retablo, una pala d’altare dipinta su tavola. Di fianco alla Cattedrale, ammiriamo il simbolo di Siviglia: la Giralda, alta 76 metri, con la statua della Fede Vittoriosa chiamata Girardillo, in quanto girava al minimo alito di vento. Nel pomeriggio proseguiamo con la visita di Reales Alcazares, capolavoro mudéjar e casa reale più antica di Spagna. Facoltativo: possibilità di assistere a un'esibizione di flamenco tradizionale. Pernottamento in area attrezzata.

panorama Panorama notturno

6° giorno (31/12)

Siviglia -Ronda

Raggiungiamo Ronda e il suo famoso ponte, uno dei più belli e antichi dell’Andalusia. Ronda conserva l’antica struttura araba e domina la spettacolare gola naturale di El Tajo profonda 150 metri. Trasferimento in minibus dal campeggio al centro per festeggiare l’arrivo del nuovo anno con cena in ristorante. Pernottamento in campeggio. (km 160)

7° giorno (01/01)

Ronda-Setenil-Nerja

Arrivando a Ronda si attraversa la zona dei pueblos blancos. A causa delle scorrerie di banditi, alcuni andalusi scelsero di vivere in villaggi in cima alle colline, imbiancati secondo la tradizione moresca, tra questi Setenil è uno dei più spettacolari . Le sue vie corrono lungo la gola e le case sembrano inglobarsi nella roccia. Nel pomeriggio ci trasferimento a Nerja, la più antica e la più bella delle città della Costa del Sol Oriental. Il centro storico è attraversato da un labirinto di stradine strette e tortuose su cui si affacciano case bianche intonacate a calce . Il Balcone d’Europa è una delle maggiori attrazioni di Nerja. Si tratta di una magnifica passeggiata lungo il bordo di una scogliera da cui ammirare uno splendido panorama su tutto il litorale. Pernottamento in parcheggio vicinissimo al centro. (km165).

8° giorno (02/01)

Nerja-Granada

Visita facoltativa delle famose grotte di Nerja uno dei siti più visitati del paese . Scoperte del tutto casualmente da un gruppo di ragazzini nel 1959, nel loro interno si trova la stalattite più lunga d'Europa: 63 mt. Al termine trasferimento a Granada. Possibilità di raggiungere il centro con i mezzi pubblici per una visita autonoma di Granada “by night”. Pernottamento in campeggio. (km 100)

decorazioni Decorazioni

9° giorno (03/01)

Granada

Visita guidata di Granada con bus riservato. Visitiamo l’Alhambra, uno dei più antichi palazzi arabi dell’epoca medievale, il Generalife e gli splendidi giardini, dove si vive una strana atmosfera da “Mille e una notte”. La gastronomia di Granada ricca e diversificata, è di per sé è un motivo per visitare la città. Troverete un gran numero di ristoranti e bar dove gustare piatti succulenti come il migas, il remojón, le fave con jamón, la frittata di Sacromonte e il gazpacho. Le zone più famose per le tapas sono Albaicín, Campo del Príncipe, Realejo, Plaza de Toros e il Centro. Dopo il pranzo proseguiamo con la visita al quartiere Albacin e alla Cappella Reale. Pernottamento in campeggio.

Fort Bravo Fort Bravo

10° giorno (04/01)

Granada-Fort Bravo-Valencia

Raggiungiamo Fort Bravo per la visita della "Mini Hollywood", luogo nel quale sono stati ambientati molti film western. Come molti sapranno, per un lungo periodo i film western vennero girati in Europa. Una delle locations più famose si trova in Andalusia. Il deserto di Tabernas è una riserva naturale dall’aspetto arido e selvaggio ottimo per ambientare i capolavori del più grande maestro degli italo-western. Sergio Leone girò qui capolavori come “C’era una volta il West” o la trilogia del dollaro: “Per un pugno di dollari”, “Per qualche dollaro in più” ed il mitico “Il buono, il brutto, il cattivo”. Al termine degli spettacoli pomeridiani trasferimento verso Valencia. Pernottamento libero lungo il percorso. (km 540)

11-12° giorno (05-06/01)

Valencia-Italia

Giornate di trasferimento verso l’Italia. Pernottamento libero in parcheggio. Arrivo al confine e fine dei servizi.(km 1.050)


Foto di alcune passate edizioni

Capodanno 2016 (Tropico del Camper) 
 
 

Il presente viaggio è organizzato da Il Tropico del Camper s.r.l.


Camper e Giramondo Home Page